Giocattoli sicuri: come riconoscerli?

Se devi comprare un gioco ad un bambino o se vuoi accontentare i tuoi figli regalando loro quel giocattolo che tanto desiderano, non farti prendere dall’entusiasmo dimenticandoti della sicurezza. Non tutti i giochi per bambini sono privi di rischi: scopriamo insieme come distinguere i giocattoli sicuri da quelli pericolosi, e come fare acquisti senza mettere in secondo piano il benestare dei nostri frugoletti.

Iniziamo parlando dei giocattoli da mordere o pensati per il periodo della dentizione dei neonati. Nei primi mesi di vita il bambino conosce il mondo circostante proprio attraverso la bocca: per questo i neonati tendono a portare alla bocca tutti gli oggetti con cui entrano in contatto. Attenzione, però, ai materiali di cui sono composti questi oggetti, in particolare i giocattoli. La maggior parte, infatti, è prodotta usando il PVC morbido, che contiene al suo interno cloruro di polivinile, una sostanza molto pericolosa per la salute degli infanti.

Un’altra caratteristica da tenere bene a mente, sempre relativa ai materiali con cui i giocattoli sono realizzati, è la presenza di vernici tossiche e di sostanze infiammabili. Assicurati che sulla confezione siano riportate tutte le specifiche sulla sicurezza dei giochi sotto entrambi questi punti di vista.

Oltre ai materiali, va tenuto sempre presente che esistono giocattoli adatti solo ad alcune fasce d’età. Un esempio sono quelli che sono composti da piccole parti smontabili, che rappresentano un vero pericolo per i bimbi piccoli, ma sono abbastanza sicuri per quelli più avanti con l’età.

I giochi per i neonati (che portano gli oggetti alla bocca con maggiore facilità) devono rispettare alcune norme di sicurezza. Per esempio, i peluche devono avere delle cuciture specifiche, impossibili da rompere; gli occhi non devono essere staccabili ed il pelo non deve venire via se tirato o masticato.

La medesima pericolosità è rappresentata da giocattoli con punte metalliche o parti taglienti. Non stiamo parlando di lame affilate e punte accuminate: anche un angolo appuntito in plastica può essere una trappola per un bimbo piccolo.

Per andare sul sicuro quando acquisti dei giochi, verifica che sulla confezione sia presente il marchio CE, che non si tratti di copie contraffatte di giocattoli di marca e che, in caso di giocattoli da attaccare alla presa elettrica, che questi funzionino solo con il trasformatore esterno dotato di salvavita a bassa tensione.

Un ultimo consiglio per non esporre a rischi i bimbi: assicurati che nella confezione del gioco sia presente il libretto di istruzioni in lingua italiana, in particolar modo se si tratta di giocattoli da montare o dotati di vari pezzi di piccole dimensioni.

 
Condividi questo articolo: 




Altre Notizie