Ambiente:un’Anti-Bottle per difendere il Pianeta

Dagli Stati Uniti arriva una bottiglia flessibile destinata a rivoluzionare il modo di dissetarsi.

Venezia, 16 settembere 2013 – Sbarca in Italia l’Anti-Bottle Vapur, una borraccia pieghevole che ha l’ambizioso obiettivo di diventare il nemico n°1 delle bottiglie d’acqua usa-e-getta. A differenza delle comuni borracce, l’Anti-Bottle flessibile è leggera e può essere comodamente trasportata all’interno di zaini o borsette, limitando al minimo lo spazio e il peso. È dotata di un moschettone che consente sia di agganciarla alla cintura o alla borsa, sia di richiuderla quando è vuota e ripiegata su se stessa. Ma non finisce qui: l’anti-bottiglia è progettata per essere messa in freezer ed essere lavata in lavastoviglie. Oltre a questo, la struttura a triplo strato di nylon e polietilene ne garantisce la resistenza ed è BPA-free: non contiene il Bisfenolo A, dannoso per la salute e presente nella maggior parte dei prodotti in plastica.

 

L’idea Vapur nasce in California da tre appassionati dell’outdoor che hanno deciso di dare una risposta ad una coscienza collettiva sempre più sensibile agli sprechi eccessivi e agli effetti negativi della plastica.

Ogni anno, infatti, vengono consumate nel mondo circa 200 miliardi di bottiglie d’acquaElement

Di queste solo il 12% vengono riciclate, lasciando così 176 miliardi di bottiglie di plastica gettate nelle discariche o galleggianti negli oceani. Ma la cosa sorprendente è che il 24% delle bottiglie presenti sul mercato sono semplicemente riempite con acqua di rubinetto e vendute ad un prezzo superiore da 240 a 10000 volte rispetto al costo dell’acqua domestica. L’Italia è il terzo Paese per consumo pro-capite di bottiglie di plastica, dopo Arabia Saudita e Messico (Stati con gravi difficoltà idriche). La produzione e il trasporto della plastica hanno costi economici e ambientali di rilievo assoluto: per produrre 1 kg di plastica (circa 30 bottiglie) servono 2 kg di petrolio e 17 litri d’acqua, a cui vanno aggiunte le conseguenze prodotte dalle migliaia di camion che percorrono strade e autostrade.

Mentre una bottiglia d’acqua usa-e-getta viene per definizione buttata via dopo l’utilizzo, l’Anti-Bottle Vapur ha una vita media di tre anni e può essere usata tutti i giorni, riducendo al minimo lo spreco e l’inquinamento.

L’Anti-Bottle Vapur è divisa in 5 linee diverse:

  • Element: performante, dedicata agli sportivi e agli amanti dell’outdoor;

  • Eclipse: mimetica, caratterizzata da una finitura opaca che la rende morbida al tatto;

  • Shades: fashion, combina la praticità e la resistenza con un’esplosione di colori;

  • Quenchers: per i più piccoli, perché possano bere e divertirsi a personalizzare l’Anti-Bottle con gli stickers;

  • Reflex: il pionere della Vapur da cui sono state sviluppate le successive Anti-Bottle.

Per maggiori informazioni sull’Anti-Bottle Vapur: www.vapur.it

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie