il sogno di un terzo degli italiani,scappare dalla città e tornare alla vita rurale

Secondo l’indagine svolta da AgrieTour, Salone nazionale dell’agriturismo che si svolgerà ad Arezzo Fiere e Congressi dal 15 al 17 novembre, in collaborazione con la Fondazione Campagna Amica, è questo il sogno di oltre un terzo degli italiani.

Sei italiani su dieci hanno origini rurali, svela l’indagine: se infatti solo il 22% degli intervistati vive in campagna, il resto in città (57%) e in paesi (21%), tuttavia ben il 60% ha origini legate a villaggi rurali. Il dato più interessante che emerge dall’indagine è che tra i desideri nascosti degli italiani ci sarebbe proprio quello di tornare a vivere in campagna (il 32,7%) o comunque avere uno spazio rurale dove poter produrre cibo (il 31,7%).

Quello di produrre in autonomia, con un orto a disposizione per esempio, è comunque il sogno di 4 italiani su 10, mentre dalla ricerca emerge che 7 persone su 10 vorrebbero frequentare assiduamente luoghi legati al settore primario. “Pur se in crescita, questi dati non ci devono stupire più di tanto – afferma Carlo Hausmann, referente scientifico di AgrieTour e tra i promotori dell’indagine – perché ormai il fenomeno del ritorno alla campagna è sempre più all’ordine del giorno e questo anche grazie allo sviluppo dell’agriturismo che ha svolto in questi anni una vera e propria azione didattica nei confronti di chi abita in una metropoli, senza dimenticare la tendenza ormai consolidata di presentare il vivere in campagna come una sorta di life style”. aprire-agriturismo

Ad avvicinare i consumatori italiani all’agricoltura anche l’acquisto di prodotti nei cosiddetti farmer’s market: il 54,5% di loro lo fa abitualmente e il 48,5 per cento si rivolge direttamente a familiari, amici o aziende ormai divenute un riferimento per la spesa. Tra le abitudini degli italiani spicca poi la vacanza in agriturismo, scelta, sempre secondo l’indagine, da uno su due. Si viaggia in questo caso in compagnia (il 66,3%) o in famiglia (il 53,5%) prediligendo agriturismi vicino al mare o in montagna. A motivare di più la vacanza in agriturismo è proprio la vita degli ambienti rurali (67,3%), insieme al gustare i prodotti tipici di un territorio (65,3%), magari acquistandoli sul posto.

Del resto i valori del mondo agricolo in cui maggiormente si riconoscono gli italiani sono la cultura del ”km 0” con prodotti salubri, rappresentativi del territorio e dalla provenienza certa. Oltre a questo gioca un ruolo fondamentale la tutela dell’ambiente e del paesaggio e la possibilità di insegnare ai più piccoli da dove derivano i prodotti della dieta Mediterranea.

E’ anche per questo che tra le grandi novità di AgrieTour, ci sarà AgriLife – Il piacere di vivere la campagna, l’area espositiva dedicata a tutti coloro che amano e vivono la campagna, e che fanno del country life il proprio stile di vita. Un fenomeno, questo, che riflette i risultati dell’indagine e al quale gli organizzatori di AgrieTour hanno voluto dare grande risalto. “Ancora una volta non abbiamo fatto altro che catalizzare quelle che sono le tendenze del momento – spiega Raul Barbieri, il direttore di Arezzo Fiere e Congressi – concentrando in una unica area espositiva quello che oggi è diventato un vero e proprio stile di vita che sempre più persone ricercano”.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie