Papa Francesco,un prete che perde l’unzione:è untuoso

La vera vita di un sacerdote deve avere un rapporto stetto con Gesù e con il suo popolo,quando questo manca, il prete diventa “untuoso”, un idolatra, devoto del ‘dio Narciso’: lo ha detto Papa Francesco nella Messa presieduta stamani a Santa Marta riportata in parte sul sito di Radio Vaticana.

“Noi siamo unti dallo Spirito e quando un sacerdote si allontana da Gesù Cristo può perdere l’unzione – ha detto Papa Bergoglio -. Nella sua vita, no: essenzialmente ce l’ha … ma la perde. E invece di essere unto finisce per essere untuoso. E quanto male fanno alla Chiesa i preti untuosi! Quelli che mettono la loro forza nelle cose artificiali, nelle vanità, in un atteggiamento … in un linguaggio lezioso … Ma, quante volte si sente dire con dolore: ‘Ma, questo è un prete-farfalla!’, perché sempre è nelle vanità … Questo non ha il rapporto con Gesù Cristo! Ha perso l’unzione: è un untuoso”.

L’omelia di Papa Francesco è stata tutta dedicata ai sacerdoti. Commentando la prima lettera di San Giovanni, laddove dice che abbiamo la vita eterna perché crediamo nel nome di Gesù, il Papa si chiede come sia il rapporto dei sacerdoti con Gesù, perché “la forza di un sacerdote è in questo rapporto”. “Gesù, quando cresceva in popolarità – osserva – andava dal Padre”, si ritirava “in luoghi deserti a pregare”.

“Questa è un po’ la pietra di paragone di noi preti – ha affermato il Pontefice – se andiamo o non andiamo a trovare Gesù; qual è il posto di Gesù Cristo nella mia vita sacerdotale? Un rapporto vivo, da discepolo a Maestro, da fratello a fratello, da pover’uomo a Dio, o è un rapporto un po’ artificiale … che non viene dal cuore?”:

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie