dipendenza da caffeina,una droga socialmente accettabile

Il caffè è sicuramente un eccitante,muta il nostro atteggiamento e comportamento, incidendo notevolmente sul nostro sistema nervoso. È una vera e propria droga della quale si è veramente dipendenti,con sintomi da astinenza e incapacita’ a ridurre il consumo.A lanciare l’allarme una ricerca condotta da Laura Juliano dell’American University pubblicato sul ‘Journal of Caffeine Research’.

Lo studio effettuato rivela che molto spesso le persone non si accorgono di essere dipendenti dalla caffeina anche quando si trovano in condizioni vulnerabilita’, come gravidanza, disturbi della coagulazione, patologie cardiache. “Gli effetti negativi della caffeina non sono spesso riconosciuti come tali – ha spiegato Juliano – perche’ si tratta di una droga socialmente accettabile e ampiamente consumata che e’ ben integrata nelle nostre abitudine e routine. Ma mentre molte persone possono consumare caffeina senza danni, per alcuni questa sostanza puo’ produrre effetti negativi, dipendenza fisica, interferire con il funzionamento quotidiano e dare sintomi di astinenza. Gli adulti sani dovrebbero limitare il consumo di caffeina a non piu’ di 400 mg al giorno. Le donne incinte dovrebbero consumarne meno di 200 mg al giorno e le persone che soffrono di ansia o insonnia, problemi cardiaci o urinari, pressione sanguigna alta e incontinenza dovrebbero ridurre notevolmente il consumo”

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie