Influenza,il picco dell’epidemia ha raggiunto il suo apice,colpiti sopratutto i bambini

1,7 milioni di italiani sono a letto con febbre e dolori articolari,310mila solo nell’ultima settimana.A riferirlo l’Istituto Superiore di Sanita’ nel bollettino settimanale InfluNet.

Il picco dell’epidemia influenzale ha raggiunto in questi giorni il suo apice,a essere colpiti sopratutto i bambini: nella classe di eta’ 0-4 anni, infatti, l’incidenza sale a 16,49 casi per mille assistiti, scendendo a 8,28 tra i 5-14enni e a 4,44 tra i 15-64enni, per precipitare a 1,93 casi per mille tra gli over 65.I sintomi dell’influenza 2014 sono: tosse,mal di gola,congestione nasale, brividi di freddo, sudorazione,mal di ossa,vomito o diarrea.Come ha ricordato di recente il virologo Fabrizio Pregliasco, se la febbre oscilla notevolmente e la sintomatologia cessa in 2 o 3 giorni, potrebbe trattarsi, anziché del vero e proprio virus dell’influenza 2013-2014, di un “virus cugino”: attenzione tuttavia a non sottovalutarlo, poiché le complicanze potrebbero giungere lo stesso.

Un’influenza che tuttavia sembra per ora piuttosto blanda: “Il livello di incidenza raggiunto finora – scrive l’Iss – e’ inferiore a quello osservato nelle precedenti stagioni influenzali”.

Ricordiamo che sul sito www.campagnainfluenza.it. È disponibile anche un’ app per smartphone per i sistemi operativi iOS e Android. Con pochi click si può conoscere in anticipo il rischio di influenza, settimana per settimana, per età, riferendosi alle medie dei dati epidemiologici delle ultime stagioni influenzali.Sul sito sono scaricabili anche altri servizi interattivi di informazione, test e prevenzione sull’influenza e sulla vaccinazione. Il “Vaccinometro”, per esempio, permette di sapere rapidamente se l’utente deve ricorrere o meno alla vaccinazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie