Internet,Italia fra i paesi più lenti

Con un piazzamento al 48ettisimo posto nella classifica mondiale sulla velocità del web, l’Italia dimostra di essere indietro. Nonostante i dati siano in rialzo rispetto agli scorsi, la situazione rimane comunque negativa.

Secondo Akamai-l’azienda titolare della ricerca- la velocità delle connessioni in Italia registrata nel terzo trimestre del 2013 è stata di 4,9 Megabit al secondo. Rispetto allo scorso anno questo dato è aumentato del 24%, ma rimane una vera e propria lentezza se si considera che in altri paesi si arriva anche a connessioni che superano i 10 Megabit. Paesi Bassi (+29% con una velocità totale di39,6 Mbps) e Romania (+22%,45,4 Mbps) sono le prime nazioni dì Europa dove si naviga più velocemente. Nel mondo primeggiano Corea del sud, Giappone e Hong Kong rispettivamente a primo, secondo e terzo posto. Anche a livello di connettività mobile il nostro paese non ha brillato, tanto che si trova notevolmente sotto la media europea. Assente nella classifica della crescita dell’  l’high broadband (superiore ai 10 Mbps), in questa categoria paesi come Turchia (+215%), Francia (+188%), Regno Unito (+151%), Repubblica Ceca (+136%) hanno raggiunto importanti avanzamenti. “Crediamo che questi trend siano indicativi di un generale miglioramento della qualità e delle performance della connettività al web a livello globale” spiega l’autore del Rapporto sullo Stato di Internet, David Belsondi Akamai.

Che l’Italia fosse indietro nella tecnologia e in particolare nella connettività, è ormai noto. Oggi questa indagine dichiara che il divario con nazioni anche a noi vicine è molto alto. Per Akamai l’andamento italiano è comunque destinato a migliorare.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie