Prato,sequestrati 3.500 kg di alimenti importati illegalmente dalla Cina

Sequestrati 3.500 kg di pollo, anatre e molluschi “surgelati” importati dalla Cina e trasportati illegalmente su un camion sprovvisto del gruppo frigorifero.

Il mezzo, è stato fermato sulle strade del Macrolotto da una pattuglia della polizia stradale. L’autocarro risultava preso a noleggio da due cittadini  cinesi e l’autista ha mostrato agli agenti un documento di trasporto sul quale era indicata una modica quantità di prodotti trasportabili a temperatura ambiente (spaghetti, riso ecc). Il  mezzo,  che avrebbe dovuto  percorrere l’autostrada da Prato  diretto a Napoli,  risultava in realtà, nelle successive verifiche, avere un carico di peso cinque volte superiore a quello consentito.

Gli agenti, nell’aprire il vano di carico, trattandosi di veicoli utilizzati in genere per il  trasporto di filati, scoprivano che in realtà conteneva esclusivamente prodotti surgelati,  senza che lo  stesso  mezzo avesse alcun dispositivo  di coibentazione (gruppo frigorifero)  per il  mantenimento  della temperatura.

Il quantitativo di alimenti trasportati risultava particolarmente consistente: 3.500  kg per un totale di circa 4.000 prodotti tra anatre confezionate in buste artigianali, polli essiccati  nonché  barattoli contenenti  molluschi, tutti surgelati. Gli alimenti importati illegalmente dalla Cina, senza bollo identificativo e senza alcuna etichetta che rendesse possibile la tracciabilità, erano pronti ad essere serviti sulle tavole di ristoranti o venduti al dettaglio da commercianti.

Gli agenti hanno quindi sequestrato tutti gli alimenti e denunciato i gestori dell’attività illecita consistente nell’importazione vietata di prodotti di origine animale provenienti  dalla Cina. Una multa da 10mila euro, con il fermo del veicolo, sono state comminate per il sovraccarico, per la violazione della legge sul trasporto merci (esercitato abusivamente) e per l’inidoneità del mezzo al trasferimento di prodotti surgelati.

Via:NDP

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie