Allume di potassio: pro e contro

Sudare fa bene, lo sappiamo tutti, però siamo sinceri, il sudore non ha certo un buon odore, anzi talvolta è talmente acuto da far svenire, per non parlare di coloro che si muovono con disinvoltura nonostante li accompagni un perenne odore di sudore. Il problema ce lo abbiamo tutti, molti però hanno anche un problema con acqua e sapone, perciò a questi ultimi mi rivolgo con un accorato appello: lavatevi, fate pace con il sapone!
A tutti gli altri uomini e donne di buona volontà che invece si lavano e usano i deodoranti, vorrei proporre l’allume di potassio, quale alternativa ai deodoranti che si trovano in commercio.

L’allume di potassio, è noto anche come allume di rocca. Ricordo che i nonni lo rammentavano spesso e nelle loro case lo si trovava sovente. Nonostante venisse usato in passato, ancora vi sono dubbi sulle sue proprietà i nquesto senso. Vediamo dunque di approfondire e fare chiare zza una volta per tutte.

Chimicamente l’allume di potassio è un sale misto di alluminio e potassio dall’azione antitraspirante. A temperatura ambiente si presenta solido, incolore e inodore. Ad uso domestico viene impiegato per le sue proprietà deodoranti, astringenti ed emostatiche.

Per accertarvi che sia allume al 100%, controllate che sulle confezioni sia presente la formula KAl(SO4)2 • 12H2O. L’allume di potassio viene impiegato anche a livello industriale, ad esempio nel settore tessile, per fissare i colori. In passato i giacimenti dei Monti della Tolfa hanno rappresentato le cave più importanti d’Europa per l’estrazione dell’allume di potassio.

La forma più comune in cui trovare in commercio l’allume di potassio è la classica pietra. Talvolta viene utilizzato anche come ingrediente dei deodoranti spray o in stick. Per applicare l’allume di potassio si deve inumidire la pietra per poi passarla sui punti del corpo più critici per la sudorazione, come i piedi e le ascelle. Poi lo si lascia asciugare per l’utilizzo successivo.

Quando viene utilizzato come deodorante, l’allume di potassio agisce come antibatterico naturale. Crea un ambiente inospitale per i batteri che possono insediarsi nelle zone umide del nostro corpo. Dura a lungo e ha un costo piuttosto contenuto. Lo si trova facilmente in erboristeria o su internet e talvolta anche nei supermercati. E’ inodore, non contiene profumi di sintesi e neppure alcol o gas.

E’ particolarmente adatto a chi soffre di allergia alle profumazioni sintetiche. Non copre i cattivi odori, poichè argina la proliferazione dei batteri che li causano. Non lascia aloni sui vestiti. A volte viene impiegato per la cicatrizzazione rapida di taglietti causati sulla pelle dalla rasatura della barba, in caso di emorroidi o di sanguinamento delle gengive. E’ utile anche per alleviare il prurito provocato dalle punture di insetti e per fare guarire più rapidamente l’herpes labiale e i foruncoli.

Dovete però avere delle piccole attenzioni: dopo la depilazione la pelle, soprattutto in caso di microlesioni,potrebbe assorbire i sali d’alluminio dell’allume di potassio. Si tratta pur sempre di una sostanza antitraspirante, quindi magari sarebbe meglio non usarlo ogni giorno, per fare respirare la pelle. L’allume di potassio non deve essere ingerito, poiché può provocare problemi gastrointestinali. Sulla sicurezza dell’allume di potassio le discussioni sono aperte. Secondo alcuni studi, i sali d’alluminio, passando attraverso i pori della pelle o i taglietti causati dalla depilazione, possono attaccare le ghiandole mammarie e danneggiare il Dna.

Non sarebbe possibile, al momento, affermare che l’allume di potassio sia cancerogeno o che possa causare danni a livello dermatologico. A preoccupare è soprattutto la sua azione antitraspirante, che potrebbe impedire alla pelle di sudare secondo le necessità naturali dell’organismo. Se assumete medicinali particolari o se soffrite di patologie importanti, consultate il medico prima di iniziare ad utilizzare l’allume di potassio.

Dato che la sicurezza per la salute dell’allume di potassio non è certa, quale deodorante naturale scegliere? Chi è alla ricerca di alternative ai classici deodoranti in vendita al supermercato, o allo stesso allume di potassio, può optare per alcune alternative facilmente reperibili. Potete sempre optare per una produzione fai da te.

Altrimenti, potreste sperimentare l’utilizzo del bicarbonato di sodio come polvere deodorante, proprio come se si trattasse di un talco. Non dimenticate, infine, che l’efficacia dei deodoranti naturali può variare da persona a persona, a seconda del tipo di sudorazione e del pH della pelle.

Condividi questo articolo: 
 

Altre Notizie