La carta da regalo si veste di semi da piantare, addio sprechi, viva gli angoli verdi

Sono stata educata in una famiglia che ha sempre cercato di non sprecare nulla. Fin da bambina, ogni qual volta mi si faceva un regalo, ho sempre cercato di scartarlo in modo tale da no nstrappare brutalmente la carta regalo, un po’ per istinto, un po’ perchè mi hanno insegnato che anche la carta da regalo si può riciclare per confezionare altri regali, magari personalizzandola.

Ancora oggi, se posso sono io stessa a confezionare i regali, dando libero sfogo alla mia fantasia e utilizzando la carta che con cura ho messo da parte.
Solo nel periodo natalizo lo spreco di carta è incalcolabile, e quasi nessuno decide di riutilizzarla per l’anno successivo (senza contare il risparmio….), la maggior parte della gente prende e butta.

Oggi per sensibilizzare la gente in relazione al riciclo, ed evitare inutili sprechi, c’è Eden’s Paper, la carta da regalo da piantare. E’ nata appositamente per ridurre l’accumulo di rifiuti durante le festività, che siano natalizie, pasquali o altro (alla fine non importa che ci siano festività o meno, ridurre gli sprechi è un’attività che va gestita quotidianamente).

E’ stata un’azienda con sede in Gran Bretagna che ha creato una carta da regalo che farà felici i consumatori attenti allo spreco e aiuterà chi ancora non è così sensibile verso questa tematica a sentirsi meno in colpa dal punto di vista degli sprechi. Infatti, questa carta è speciale, perchè contiene dei semi e può essere piantata in vaso, in giardino o nell’orto.

Perciò da questa carta potranno nascere buoni ortaggi, come carote, cipolle, broccoli, pomodori, peperoncini: direi che è un doppio regalo. Beaf è l’azienda che l’ha ideata, e si sta impegnando in una raccolta fondi per lanciare questa speciale carta sul mercato.

Secondo una stima, solo lo scorso anno sono finite nei rifiuti circa 227 mila miglia di carta da regalo, sufficienti in proporzione, ad avvolgere il nostro pianeta per ben 9 volte. In ogni foglio di Eden’s Paper ci sono circa 700 semi, disposti in file.

Memento dunque: questa nuova carta non dovrà assolutamente essere gettata, bensì interrata, in vaso, orto o giardino. Dovremmo complimentarci con i suoi ideatori, che hanno pensato di donare qualcosa a chi la compra e a resitutire nutrimento al nostro pianeta.

Oltre ad essere biodegradabile al 100%, Eden’s Paper non contiene colla e l’inchiostro utilizzato per colorarla proviene dai vegetali. Oltre ai semi di ortaggi, presto Eden’s Paper potrebbe contenere anche semi di erbe aromatiche, frutta e fiori. Così tutti potranno creare in proprio un angolo verde, anche nelle scatole delle caramelle, ricordate?

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie