Dalla carta da macero nasce un nuovo ecomateriale: lo Zeoform – video

A volte qundo mi imbatto in certi nomi strani di materiali nuovi chissà perchè la mia mente li associa alla famiglia dei Barbapapà. Deve essere per il fatto che, dai miei ricordi di bambina essi si trasformavano in tutto ciò che desideravano.

E’ quello che ho pensato quando mi son trovata a leggere dello Zeoform, sì avete capito bene, Zeoform un nuovo materiale sostenibile e riciclabile che potrebbe essere in grado di sostituire gli attuali colleghi poco ecologici. Lo Zeoform è composto da acque e dalle sole fibre di cellulosa ricavate dalla carta da macero, e come tale essere sfruttato in vari settori, dalla costruzione di edifici alla realizzazione di strumenti musicali e gioielli.

Esso è formato da fibre di cellulosa macerate con acqua utilizzando una formula brevettata. Non c’è colla, né leganti, sostanze chimiche o additivi di alcun genere. E’ così “plastico” che può essere stampato, pressato, spruzzato, levigato, dipinto e trasformato con differenti densità.

Come spiegato dall’omonima società che lo ha creato e brevettato: “E’ un materiale rivoluzionario a base di cellulosa ricostituita e acqua, e nient’altro. Un processo brevettato trasforma le fibre di cellulosa in una sostanza forte simile al legno in grado di essere trasformato in una gamma illimitata di prodotti. Zeoform è al 100% non tossico , biodegradabile”. Non solo, Zeoform può essere colorato con pigmenti naturali e miscelato con vari substrati (organico, metallico, conduttivo).

Le diverse tecniche di stampaggio – manuale, compressione, spruzzo – danno tutte come risultato un materiale denso, durevole e dalla forma personalizzabile e versatile.
L’azienda si è rivolta al crowdfunding per raccogliere i fondi per creare il suo “Centro di Eccellenza”. L’impianto servirà da fulcro per mettere insieme una varietà di risorse e conoscenze al fine di promuovere le innovazioni avviate dalla società.
Speriamo dunque che questo centro corga presto poichè diventerà il primo centro di vendita al dettaglio e di vetrina di questo nuovo eco-materiale.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie