Alimenta la figlia adolescente con tenie per perdere peso e farla vincere al concorso di bellezza

É  accaduto negli Stati Uniti a far ritornare l’attenzione sui concorsi di bellezza e che la dice tutta a che livello è arrivata una società dove l’arrivismo e la voglia di primeggiare può far sì che una madre faccia ingerire tenie alla propria figlia adolescente per aiutarla a dimagrire per renderla una miss degna di questo nome. A rivelarlo un’infermiera in un recente episodio di Untold Stories di ER, dopo che anche le cronache americane ed internazionali ne hanno dato risalto.

Maricar Cabral-Osori, questo il nome dell’operatrice sanitaria, ha raccontato la storia di questa ragazza giunta al pronto soccorso con forti crampi allo stomaco mentre inizialmente si era sospettato che fosse incinta – cosa che un’ecografia aveva immediatamente escluso. Tuttavia, la causa del dolore è diventata chiaro quando l’infermiera ha ritrovato l’adolescente che urlava su un water risultato pieno di tenie.

La signora Cabral-Osori ha detto che la madre della ragazza originaria della Florida, ammise l’acquisto di uova di tenia in Messico e che le aveva fatte ingerire a sua figlia, giustificandone l’utilizzo al fine di farla trovare pronta per un concorso di bellezza. Le uova, quindi, si erano schiuse dopo che la ragazza le aveva ingerite. Le tenie sono state utilizzate per quasi 100 anni per aumentare la perdita di peso, ma i medici hanno avvertito che la pratica è estremamente pericolosa.

L’anno scorso la dottoressa Patricia Quinlisk, Direttore Medico del Dipartimento della Salute dello Iowa, ha scritto: ‘L’ingestione di tenia è estremamente rischiosa e può causare una vasta gamma di effetti collaterali instabili, tra cui anche decessi. A coloro che vogliono perdere peso, si consiglia di provare con metodi comprovati come consumare meno calorie e aumentare l’attività fisica”.

Le tenie si attaccano alla parete intestinale del proprio ospite e poi assorbono le sostanze nutritive e quindi le calorie.
Alcuni tenie possono crescere fino a 10 metri di lunghezza e possono vivere all’interno di un “ospite” fino a 20 anni.
La maggior parte delle persone affette da tenia non hanno sintomi, mentre altre possono provare dolori addominali, nausea, gonfiore addominale, diarrea, debolezza, perdita di appetito, perdita di peso, carenze di vitamine e malnutrizione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie