Adiconsum: nuove condizioni per il conto di base

Adicomsum ci informa che il Conto di base, nato da una convenzione tra Ministero dell’Economia, Banca d’Italia, Abi e Poste italiane, è un particolare tipo di conto bancario istituito nel 2012 per agevolare alcune categorie di consumatori non titolari di conto corrente a seguito dell’entrata in vigore della normativa che ha stabilito un tetto al pagamento in contanti di 1000 euro e che, con tale provvedimento, si sarebbero trovate tagliate fuori.

In base alla nuova convenzione, ecco quali sono le novità che regolano ora il conto di base che ricordiamo è gratuito e può essere richiesto da chiunque a patto che si abbiano i seguenti requisiti:

·soglie ISEE: passa da 7.500 a 8.000 euro

·data di presentazione ISEE: entro il 31 maggio

·trattamento pensionistico ammesso: passa da 15.000 a 18.000 euro annuo lordi

·prodotti opzionali aggiuntivi fuori canone (a pagamento): strumenti di moneta elettronica

·recesso unilaterale: l’inattività del conto per 24 mesi consecutivi.

IMPORTANTE: Nel caso in cui la banca si rifiuti di aprire il conto di base da Voi richiesto, nonostante siate in possesso dei requisiti sopraelencati, essa ha l’obbligo di riportare per iscritto le ragioni della mancata apertura del conto. Adiconsum è a disposizione dei cittadini presso le sedi territoriali per la consulenza in merito.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie