Hunger Run 2014, Fermiamo la Corsa della Fame – video

L’appuntamento è per domenica 19 ottobre (con partenza alle ore 10 dallo Stadio delle Terme di Caracalla) quando le strade del centro di Roma si riempiranno di migliaia di persone che, di corsa o camminando, sfileranno nella città eterna per denunciare lo scandalo di 805 milioni di affamati.

L’annuale evento, organizzato dalle agenzie del polo agro-alimentare delle Nazioni Unite FAO, IFAD, WFP e Bioversity International, insieme a Roma Capitale e al partner tecnico Gruppo Sportivo Bancari Romani, è un modo collettivo e partecipato per rendere visibile l’impegno di migliaia di cittadini per un mondo a “Fame Zero”.

Si tratta di una testimonianza quanto mai necessaria nel momento in cui numerosi conflitti mettono a rischio, insieme alla pace, la sicurezza alimentare di intere popolazioni.
L’evento si compone di una corsa competitiva di 10 chilometri e di una corsa non competitiva, o passeggiata, di 5 chilometri. E per chi volesse semplicemente esserci, all’interno dello Stadio troverà numerosi stand e spazi ricreativi per i più piccoli.

Quest’anno Hunger Run ha ampliato ancor di più i suoi sostenitori. Hanno, infatti, aderito l’Unione Europea, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e la Caritas Internationalis mentre – tra i partner istituzionali – ha confermato la sua partecipazione la Regione Lazio.

Ai nastri di partenza della Hunger Run quest’anno ci saranno anche moltissimi giovani e bambini. Garantita, infatti, la presenza della Business School e di numerose scuole del circuito International Business (IB): Rome International School, Marymount International School Rome, St. Stephen’s School, St. George’s British International School, American Overseas School of Rome.

Quest’anno, le adesioni alla Hunger Run, grazie alla quota di iscrizione di 10 euro, si trasformeranno in pasti scolastici per i bambini dei paesi in via di sviluppo. I fondi raccolti andranno, infatti, ai programmi di alimentazione scolastica del WFP di cui beneficiano quasi 20 milioni di bambine e bambini in 63 paesi. Si tratta di un grande investimento per il futuro dei più piccoli ad un minimo costo: con soli 20 centesimi di euro si fornisce un pasto a scuola.
L’anno scorso i proventi della Hunger Run sono andati a un progetto della FAO di sostegno ai giovani che vivono nella regione settentrionale del Sudan e che studiano le tecniche di allevamento del bestiame.
Domenica 19 ottobre alle Terme di Caracalla, ai nastri di partenza ci sarà anche l’attrice Maria Grazia Cucinotta, ambasciatrice contro la fame del WFP e testimonial della Hunger Run.

Basta un semplice clic sul sito www.hungerrun.it per registrarsi alla corsa non competitiva di 5 km o lo si può fare direttamente domenica 19 ottobre, dalle 8,30, allo Stadio delle Terme di Caracalla.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie