Illuminare il giardino in maniera sostenibile

Piccolo o grande che sia il giardino è una piccola oasi di pace verde che circonda la nostra casa, e oltre alla cura che esso richiede, ciò che è importante è riuscire a sfruttarlo a tutte le ore, soprattutto la sera. Per questo è necessaria una giusta illuminazione che però si traduce in maggiori consumi energetici. Quindi illuminazione sì, ma con alcuni accorgimenti che posano trasformare il nostro giardino in un ‘oasi sostenibile ed energeticamente efficiente.

Le luci a led sono adattissime a tutte le occasioni per le quali si desidera creare più punti luce per illuminare il giardino, con le singole fonti luminose che non necessitano di voltaggi particolarmente alti. Permettono infatti di risparmiare sui consumi, poichè durano a lungo e danno la possibilità di studiare in modo molto preciso e dettagliato l’illuminazione dello spazio esterno, per far risaltare i dettagli più degni di essere ammirati.

L’eleganza del giardino, un pizzico di romaticismo ma anche sostenibilità si possono ottenere anche ai sistemi di illuminazione programmabili: le luci potranno essere già accese per accogliervi al ritorno dal lavoro, per poi spegnersi da sole in qualsiasi momento della sera voi decidiate.

Altra alternativa ai led e alle luci programmabili è invece costituita dalle lampade o lanterne solari: nel giardino si possono disporre, nei punti di maggior interesse visivo o nelle aree da segnalare per evitare incidenti di percorso, delle luci dotate di un piccolo caricatore fotovoltaico. In questo modo, accumulando energia di giorno e rilasciandola nelle ore serali, le lampade da giardino saranno completamente autonome e prive di costi aggiuntivi che graverebbero in bolletta.

Un altro particolare da tenere presente sta nel fatto che buona parte del risparmio energetico può derivare semplicemente da una corretta disposizione delle luci all’interno del giardino. Se riuscirete a illuminare il giardino identificando le aree di maggiore fascino e gli ostacoli da segnalare, sarà sufficiente posizionare un numero di sorgenti luminose ridotto per poter evidenziare tutti i pregi del giardino e per renderlo fruibile anche la sera, con un minimo dispendio di risorse ed energia.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie