Succo di pompelmo per non ingrassare: a tavola meglio dell’acqua

Se anche voi fare parte di quel gruppo di persone che non riesce a rinunciare ai cibi super calorici a tavola, la soluzione è il succo di pompelmo, da sorseggiare durante i pasti al posto dell’acqua. Il motivo? Preserva dall’accumulare calorie e controlla i livelli di glucosio nel sangue.

Sono stati i ricercatori dell’University of California, Berkeley a dimostrarlo con una ricerca pubblicata su Plos One. Protagonista un gruppo di topolini, cui sono stati somministrati cibi ipercalorici e succo di pompelmo dolcificato con saccarina o glucosio, mentre ad un altro gruppo che seguiva la stessa dieta è stata somministrata solo acqua dolcificata allo stesso modo, un terzo gruppo beveva acqua semplice. Un quarto gruppo, invece, beveva una miscela di acqua e naringina, flavone presente nel succo di pompelmo ritenuto un fattore chiave nella perdita del peso, mentre un quinto gruppo assumeva la metformina, un farmaco che abbassa i livelli di glucosio ed è usato per il trattamento del diabete alimentare.

Fra tutti, quelli che bevevano il succo hanno guadagnato il 18% di peso in meno e avevano anche i migliori livelli di glucosio, insulina e trigliceridi nel sangue. Quelli che avevano bevuto acqua e naringina avevano i livelli più bassi di glucosio ma nessun dimagrimento. Solo un piccolo neo, la ricerca è stata sponsorizzata dalla cooperativa californiana di produttori di pompelmo ma gli studiosi assicurano che non c’è stato alcun controllo e che i risultati sono ritenuti da loro stessi sorprendenti.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie