Le unghie parlano, attenzione ai segni

Le unghie sono lo specchio della nostra salute, come la pelle. Ogni irregolarità di colore o forma possa essere sintomo di malattie o carenze alimentari. Ci sono rimedi che possono migliorare lo stato delle unghie?

Il primo passo da compiere è riuscire a capire la causa che ha portato alla formazione delle striature sulle unghie. Saperlo ci consentirà di intervenire nel modo più appropriato.
Le striature, infatti, possono avere diverse origini: possono essere sintomo di carenze alimentari, dell’uso eccessivo di prodotti aggressivi, dell’invecchiamento dei tessuti o, più raramente, frutto di una micosi.

Nel primo caso, ovviamente, sarà necessario intervenire attraverso l’alimentazione, cercando di prediligere alimenti che contengono vitamina B e ferro. Sono infatti queste le carenze che, in genere, provocano quei segni sulle nostre unghie.

Se la comparsa è di striature verticali, il sintomo è di invecchiamento, e il rimedio potrebbe essere quello di applicare un levigante.
Più rari, invece, sono i casi in cui le striature orizzontali indicano un’affezione da fungo. In questi casi, in genere, i sintomi interessano solo un’unghia e possono comparire in risposta a un trauma.

Per combattere la micosi delle unghie esistono tutta una serie di rimedi naturali. Preziosi alleati, ad esempio, sono il tea tree oil, l’olio di oliva e impacchi a base di aceto di mele e limone. In alternativa, si suggerisce anche di fare dei bagni in una soluzione a base di bicarbonato di sodio.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie