Viagra: un aiuto concreto nella prevenzione di infarti e ictus

Si parla di Viagra e in tanti ancora abbassano lo sguardo, fanno qualche risatina o addirittura mostranpo indifferenza. E’ la tipica reazione di fronte a questo farmaco tanto discusso e di cui ancora si discute: ma non è forse la pillola dell’amore? Eppure sono molti coloro che ne fanno uso e qui non vogliamo indagare sui motivi. Qui si parla di salute.

Un team di ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma che ha pubblicato uno studio sulla rivista BMC Medicine, ha dimostrato che, le tanto discusse pillole contro l’impotenza maschile, sono in grado di migliorare la funzionalità del cuore. In base a ciò che è emerso dallo studio gli uomini con insufficienza cardiaca, che assumono il Viagra, hanno una funzionalita’ cardiaca migliore degli uomini che non prendono la “pillolina blu”. Non solo, negli uomini affetti da ipertrofia ventricolare sinistra, cioè un allargamento del tessuto muscolare che costituisce la parete della camera di pompaggio principale del cuore, il farmaco ha anche bloccato il pericoloso ingrossamento che puo’ portare a infarti o ictus. Tutto merito dell’ingrediente chiave del Viagra, chiamato PDE5i, che rilassa i vasi sanguigni, prevenendo anche i danni alle cellule del cuore. Il team è giuto a queste consclusioni dopo aver esaminato ben 24 studi nei quali sono stati coinvolti circa 1.622 uomini.

Andrea Isidori, il ricercatore che ha coordinato lo studio ha detto: “Abbiamo trovato che l’ingrediente principale del Viagrapuo’ essere utilizzato come trattamento efficace e sicuro. Ora sono necessari grandi studi clinici”.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie