Sono 5 le vittime dopo l’assunzione del vaccino antinfluenzale Fluad

Sono cinque le segnalazioni ufficialmente giunte all’Aifa per decessi di anziani dopo l’assunzione del vaccino antinfluenzale Fluad. Lo conferma la stessa Agenzia precisando che al momento non e’ pero’ possibile stabilire una relazione diretta tra vaccinazione e decessi.

Le morti sospette riguardano cinque anziani: due a Siracusa, una a Termoli ed altri due a Prato e Lecce. L’Aifa sottolinea come sia stata rilevata ”una concomitanza temporale” tra la somministrazione del vaccino Fluad ed i decessi. Tuttavia bisognera’ attendere l’esito delle analisi sui due lotti del vaccino incriminati – attualmente in corso all’istituto superiore di sanita’ – per stabilire l’effettiva esistenza di una relazione causa effetto tra vaccini e decessi. I primi risultati delle analisi entro una settimana.

Prato – Potrebbe essere legata all’assunzione del vaccino antinfluenzale la morte di un anziano pratese 90enne, deceduto nella giornata di martedì dopo aver ricevuto il giorno precedente una dose del vaccino Fluad prodotto dalla Novartis, lo stesso per il quale è stato disposto la sospensione dopo casi di morti sospette registrate in Sicilia e in Molise.

La notizia del decesso dell’anziano pratese è riportata dal quotidiano La Nazione ma al momento l’Asl 4 non è in grado di confermare la relazione causa-effetto tra l’assunzione del vaccino da parte dell’anziano e la sua morte. Anzi, secondo alcune indiscrezioni riportate dall’agenzia Ansa non ci sarebbe nessuna correlazione fra la morte dell’uomo e la vicenda del lotto dei vaccini per i quali è stato disposto ieri il blocco dall’Aifa. Questo anche se l’assessore regionale alla Sanità Luigi Marroni ha definito “potenzialmente sospetto” il caso.

La procura di Prato ha intanto aperto un’inchiesta sulla morte del novantenne. Al momento si tratta di un fascicolo di atti relativi senza titolo di reato e indagati in attesa di capire se ci siano correlazioni tra la vaccinazione e la morte. La procura starebbe valutando la riesumazione della salma, già tumulata.
Resta il fatto che l’uomo, secondo quanto riportato da La Nazione, aveva ricevuto, il giorno precedente il decesso, una dose del vaccino antinfluenzale Fluad, appartenente allo stesso lotto di quelli che nel tardo pomeriggio di ieri l’Agenzia Italiana del farmaco (Aifa) ha deciso di ritirare in tutto il territorio nazionale. E’ stato il medico di famiglia del paziente deceduto a dare l’allarme ieri, segnalando all’Asl di aver somministrato al proprio paziente una dose appartenente allo stesso lotto di vaccino.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie