Scuole che producono sterminata bellezza, al via il premio di Legambiente

La tutela e la valorizzazione della bellezza nel paesaggio italiano, nell’ambiente e nella qualità architettonica e urbanistica rappresenta un’iniziativa molto importante: la bellezza è infatti parte decisiva della sfida per il futuro del Paese, la chiave per riuscire a superare la crisi in cui versa, a sostenerlo è Legambiente.

Per questo motivo, l’associazione ambientalista ha lanciato il premio Scuole che producono sterminata bellezza, promosso insieme Comieco, Symbola e Consiglio nazionale degli architetti, con il sostegno di Castalia, e presentato questa mattina a Ravenna alla presenza, tra gli altri, dell’attrice Maria Grazia Cucinotta madrina d’eccezione dell’evento. E’ un concorso destinato alle scuole di tutta la Penisola, che intende raccogliere e valorizzare quelle esperienze ma¬turate dalle istituzioni e comunità scolastiche che promuovono processi innovativi e virtuosi per il migliora¬mento del contesto educativo, sociale ed ambientale.

Vanessa Pallucchi, responsabile di Legambiente Scuola e Formazione – ha dichiarato – “In tal senso la bellezza è da intendere come impegno da parte delle scuole per la qualità della convivenza, degli ambienti e del territorio. L’Italia, infatti, vive una crisi etica ed educativa che vede le scuole e la loro capacità di sperimentare e produrre bellezza, al centro della rinascita di una cittadinanza più consapevole e responsabile. Sono centinaia le scuole italiane che contrastano il degrado del territorio adottandolo, che lavorano concretamente per stili di vita più sostenibili, che sono il centro di importanti processi di inclusione per tutti i cittadini, che esprimono genialità ed innovazione nel produrre nuove cose ed esperienze originali. L’obiettivo del premio è proprio quello di raccontare e valorizzare queste esperienze.”

La presentazione odierna è stata organizzata in collaborazione con il circolo Legambiente Ravenna. Nell’ambito dell’iniziativa è stata portata la testimonianza della scuola secondaria di primo grado Mario Montanari di Ravenna, scuola vincitrice del progetto promosso da Edison e Legambiente Ecogeneration: un esempio di “sterminata bellezza” per aver legato il processo educativo con il miglioramento del contesto ambientale, una sintesi tra la diffusione di una cultura della sostenibilità e azioni concrete legate agli edifici scolastici.
“Presentare questo premio a ridosso di Natale – ha aggiunto Manlio Cirilli di Castalia – ci è sembrato il miglior modo per parlare di bellezza, speranza e solidarietà”. Per un natale solidale Legambiente, Castalia e Gesmar distribuiranno poi, il 24 dicembre, 150 panettoni del produttore Fiasconaro durante la cena promossa dalla Consulta del volontariato di Ravenna.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie