Una notte in Biblioteca

Chi ha visto il film “Una notte al museo” avrà sognato di vivere un’avventura simile, piena di avventure e storia. Lo stesso vale per gli appassionati di libri, che magari hanno, fra i sogni nel cassetto quello di potersi chiudere in biblioteca e passarvi giorni interi, persi fra gli scaffali e i libri. Oggi tutto questo è possibile, basta scegliere la biblioteca giusta. Ecco alcuni esempi che potete sfruttare magari per un weekend culturale.

Se avete in programma un tour dell’Inghilterra, nel nord del Galles, a Hawarden, c’è la Gladstone’s library. Nata a fine Ottocento per volere di William Gladstone, primo ministro tra il 1868 e il 1874, che oltre alla biblioteca possiede 26 stanze che un tempo erano riservate agli studiosi e che ora sono aperte a chiunque voglia provare un’esperienza diversa. I clienti possono tranquillamente girare per la grande biblioteca del pian terreno, prendere uno dei 250mila volumi e leggerselo comodamente in camera.

A New York invece trovate il Library hotel dove ci si può perdere fra ben 6mila volumi ben sistemati nelle 60 stanze che occupano i dieci piani del palazzo nel centro di Midtown Manhattan. L’organizzazione si basa sul sistema decimale Dewey, sistema di classificazione dei libri, che si basa su dieci categorie principali per localizzare i libri: all’ottavo piano si trova la letteratura, al sesto la tecnologia, al settimo alle arti e così via, mentre tutte le 60 camere dell’hotel sono arredate in modo unico con libri ed opere d’arte che esplorano un particolare tema della categoria a cui appartengono.

Invece l’Andaz Prinsengracht ad Amsterdam è un lussuoso albergo che è stato ricavato nella struttura di una vecchia biblioteca pubblica nel quartiere di Jordaan. Dei libri della biblioteca in verità è rimasto ben poco ma però l’albergo ospita una ricca collezione di opere di arte contemporanea tra cui molte istallazioni video cui è dedicato un canale che ognuno può vedere comodamente nella sua camera

Anche la Thailandia è all’avanguardia in qusto, infatti nell’isola di Koh Samui si trova The Library, un lussuoso resort che i libri oltre ad averli nel nome li ha in una grande stanza comune. Una stanza che assomiglia ad una libreria di un museo di design più che lo spazio comune di un albergo. In effetti è famoso per la sua strepitosa piscina rossa…. ma vuoi mettere leggere un ottimo libro sul bordo di una delle piscine più belle al mondo?

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie