Pasqua cruelty free: due primi gustosi

Come promesso oggi continuiamo con il menù pasquale, abbiamo suggerito due ottimi antipasti cruelty free e oggi continuiamo con i primi. E ricordate, anche senza carne, uova o burro è possibile realizzare dei primi piatti gustosissimi, sani, nutrienti a tutto vantaggio anche della linea. Ecco i primi consigliati.

Crespelle agli spinaci con salsa ai peperoni:
per la pastella avrete bisogno di 150 g di farina di frumento, 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, sale e pepe, 1 cucchiaio di amido di mais o fecola di patate, 250 ml di acqua. Per il ripieno e la crema ai peperoni vi occorrono 800 g di spinaci freschi, 30 g di uvetta sultanina, 30 g di pinoli, 1 cipolla piccola, 30 ml di olio di oliva, 400 gr di peperoni rossi, 2 cucchiai di salsa di soia (tamari biologica), Menta, 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, 1 spicchio d’aglio, sale

Ponete la farina in una ciotola e unite mezzo cucchiaino di sale, una generosa macinata di pepe, la curcuma. Mescolando con una frusta, diluite con l’acqua fredda. Ricordatevi che in base alla farina usata potreste avere bisogno di più o meno acqua, l’importante è che si ottenga una pastella molto fluida. Lasciate riposare e cominciate a preparare il ripieno. Mondate gli spinaci, sciacquateli più volte e sbollentateli per non più di cinque sei minuti con la sola acqua rimasta loro aderente dopo il lavaggio, unendo un po’ di sale. A cottura ultimata, li dovrete strizzare per bene e tagliare a striscioline.

Nel frattempo scaldate l’olio in una padella con uno spicchio d’aglio schiacciato, mettete gli spianci e poi i pinoli, l’uvetta, un pizzico di sale e lasciate insaporire dolcemente per una decina di minuti. Unite la menta alla fine. Trascorso il periodo di riposo della pastella delle cresepelle, oliate pochissimo una padella antiaderente di 24 cm e fatela scaldare. Versate la pastella con il mestolo rivestendo completamente il fondo e cuocete la crespella a fuoco medio per tre-quattro minuti, fino a quando i bordi sono ben dorati e croccanti, quindi giratela prendendola con le dita e terminate la cottura. Il procedimento è uguale per tutte le crespelle, ma ricordate di ungere ogni volta la padella con un filo d’olio. Distribuite quindi gli spinaci ben caldi dentro le crespelle.

Ora non vi resta che preparare la salsa: tritate la cipolla finemente e fatela dorare qualche minuto con l’olio di oliva. Tagliate a listarelle i peperoni e fateli rosolare con la cipolla insieme alla salsa di soia. Sono sufficienti pochi minuti di cottura e potremo frullare i peperoni. E la salsa è pronta per accompagnare le nostre crespelle.

Tortino di riso: avrete bisogno di tre melanzane, 2 cipolle, 1 spicchio d’aglio, olio extravergine di oliva, 300 gr di pomodori pelati schiacciati con la forchetta, sale, trito di basilico e prezzemolo, 300 gr di riso, 600 gr di brodo vegetale. Procedete così: tagliate le melanzane a fette e lasciatele riposare per un’ora in un colapasta. Mettete in una casseruola la cipolla tritata finemente, lo spicchio di aglio sminuzzato, 1 cucchiaio di olio e.v. d’oliva e fate soffriggere; aggiungere i 300 g di pomodori pelati schiacciati con la forchetta, un pizzico di sale ed il trito di basilico e prezzemolo. Lasciate cuocere il sugo per 15 min. Fate imbiondire con poco olio in un recipiente da forno l’altra cipolla, unite i 300 g di riso e lasciate tostare per un paio di minuti. Bagnate con i 600 g di brodo vegetale bollente, portate a bollore e passate la pirofila in forno a 170° per 15 min. Sciacquate le melanzane, asciugatele e grigliatele. Disponete in una pirofila da forno uno strato di riso, uno di melanzane ed uno di sugo alternandoli fra loro fino ad esaurimento degli ingredienti. Passate nuovamente in forno a 220° per 10 min.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie