A Roma raccolte oltre 8.000 pile esauste grazie al progetto didattico di ERP Italia e WWF Ricerche e Progetti

Si è concluso con la raccolta di oltre 8.000 pile esauste il progetto didattico di ERP Italia e WWF Ricerche e Progetti su rifiuti, gestione delle risorse ed energia che, da metà dicembre a fine febbraio scorso, ha coinvolto gli alunni delle elementari negli istituti comprensivi di Roma Ferraironi (Scuola Primaria Pisacane), Luigi Di Liegro (Scuola Primaria Randaccio), Viale Adriatico (Scuola Primaria) e Pincherle (scuola primaria).

Articolato in una serie di incontri formativi e laboratori didattici in aula e sulla raccolta straordinaria di pile esauste nei quartieri intorno agli istituti scolastici, il progetto didattico sviluppato da ERP Italia e WWF Ricerche e Progetti ha avuto il suo atto finale nella pesatura dei raccoglitori conferiti dalle scuole. Complessivamente, grazie all’impegno delle scolaresche, degli insegnanti e delle famiglie, l’ambiente della Capitale è stato alleggerito del peso e del potenziale inquinante di oltre 8.000 pile.

La vittoria è stata assegnata alle classi elementari del Pincherle, che, in virtù dell’abbondanza della loro raccolta, hanno distanziato i pur volenterosi coetanei degli altri tre istituti. In cambio di tanto impegno, gli alunni del Pincherle riceveranno un duplice premio. A maggio, infatti, le classi vincitrici saranno ospiti presso una delle oasi del WWF, dove riceveranno il riconoscimento ufficiale e potranno toccare con mano un ecosistema integro e protetto.

“Anche quest’anno la collaborazione con WWF Ricerche e Progetti ha prodotto risultati più che soddisfacenti sia in termini di didattica che di coinvolgimento della cittadinanza nella buona pratica ambientale della raccolta delle pile esauste” – dichiara Samantha Charalambous, Marketing Manager di ERP Italia. “ La sensibilità dimostrata dai bambini e dai giovanissimi sulle tematiche ambientali è semplicemente ammirevole. Si può dire che il loro entusiasmo sia un’esperienza allo stesso tempo istruttiva ed estremamente gratificante: il miglior premio cui possiamo ambire.”

Dopo aver raggiunto il traguardo di oltre 2,3 milioni di tonnellate di RAEE raccolti e riciclati dall’inizio del 2005 a oggi, ERP Italia aggiunge un ulteriore passo nel percorso di sensibilizzazione e salvaguardia ambientale con attività sul territorio nazionale volte a diffondere la cultura del riciclo e a sostenere il corretto ritiro e trattamento dei rifiuti.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie