Farmers for you, in arrivo la app per le vacanze enogastronomiche

Sarà presentata  lunedì  27 aprile alle ore 9,30 all’ Hotel Baglioni in Piazza dell’Unità Italiana a Firenze,  la prima “Mappa delle vie del gusto”, realizzata esclusivamente per l’Expo 2015. Ad illustrare la mappa sarà il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo.

La “Mappa delle vie del gusto” elencherà i prodotti tradizionali censiti nelle diverse regioni, la rete degli agriturismi diffusa sul territorio nazionale, i mercati e le fattorie dove acquistare direttamente dagli agricoltori esclusivi souvenir, ma anche l’offerta di vini Docg e Doc e di specialità Dop e Igp riconosciuta dall’Unione Europea. In concomitanza con la mappa verrò lanciata “Farmers for you”,  la prima app per indicare ai visitatori italiani e stranieri dove dormire, mangiare o acquistare prodotti direttamente dagli agricoltori in oltre diecimila punti di Campagna Amica in tutta Italia.

Non a caso è stata scelta per la presentazione la Toscana, meta di numerosi turisti attratti, oltre che dalle bellezze artistiche, dalle bellezze naturali e dall’unicità dei prodotti enogastronomici. La Toscana è il leader nel turismo enogastronomico proprio perché insieme alla riscoperta di questi sapori unici si legano paesaggi, borghi e città incantevoli. L’immagine dell’Italia nel mondo viene spesso associata alla genuinità del cibo e alla bontà della cucina. Il legame che si forma tra il cibo o una bevanda con il luogo di produzione e la sua storia è indissolubile. Molti turisti rimangono piacevolmente sorpresi di come in Toscana, e in Italia in generale,  vengano realizzati prodotti tipici con tecniche e strumenti di una volta, tramandati di generazione in generazione.

L’Italia detiene la leadership mondiale nel turismo enogastronomico, grazie ai primati conquistati a livello di  varietà di prodotti tradizionali, numero di certificazioni a livello comunitario, numero di imprese che coltivano biologico, minor incidenza di prodotti agroalimentari con residui chimici fuori norma, minor emissione di gas ad effetto serra.

La consapevolezza sull’importanza della genuinità del cibo per la nostra salute e della sostenibilità delle coltivazioni per la salute del pianeta è in aumento e sempre di più le persone sono alla ricerca di spazi di autenticità in cui trascorrere del tempo di qualità, lontano dallo stress della vita quotidiana. In questo contesto si inserisce questa iniziativa, legata al dato di fatto che mangiare e bere bene sono il valore aggiunto delle vacanze made in Italy, come parte integrante di un paesaggio che ha saputo conservare e far crescere nel tempo tutto il suo antico fascino.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie