Il Wasabi protegge i Denti dalla Carie

Se siete amanti del sushi, sappiate che per voi c’è una felice notizia: secondo uno studio giapponese vi protegge dalla carie. Ma bisogna fare una precisazione e non da poco, perchè non è il sushi in sè a proteggervi dalla carie, bensì il wasabi, la salsa o mostarda verde che lo accompagna. Il wasabi infatti contiene gli isotiocianati, molecole che impediscono ai batteri di restare all’interno della bocca. Così, impossibilitati ad aderire ai denti, i batteri non possono più provocare la comparsa di carie. Hideki Masuda, il ricercatore, però, non precisa quanto dura l’inibizione di aderenza.

Il wasabi japonica è una pianta che appartiene alla famiglia delle crucifere, di cui fanno parte anche broccoli, rape, cavoli e ravanelli. Tutti questi vegetali contengono i famosi isotiocianati. Sono numerosi gli studi che attribuiscono virtù a tale composto. In particolare il wasabi inibirebbe per esempio la crescita di tumori e giocherebbe un ruolo determinante nella prevenzione delle reazioni allergiche e dell’asma, ma gli studi in merito sono ancora in corso. L’azione del wasabi sui batteri responsabili delle carie, per esempio, è stata dimostrata solo in vitro e studi recenti mostrano che alcune proprietà degli isotiocianati possono scomparire sotto l’azione della saliva o dei succhi gastrici.

Ciò però non vi induca a desiderare un’alimentazione esclusivamente a base di sushi, mi raccomando, anche perchè se da un lato sarebbe necessario accompagnare ogni pietanza con forti dosi di wasabi (che resta comunque un condimento piuttosto piccante), dall’altro, anche se non occorre più dimostrare le qualità nutrizionali del pesce, quando lo si mangia crudo, occorre prepararlo con cura, onde evitare di ingerire accidentalmente dei parassiti (come gli anisakis).

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie