La tavola da surf diventa sostenibile: nuovo materiale dalle alghe

Anche le tavole da surf potranno avere un futuro sostenibile. Grazie infatti ad una ricerca di un team di scienziati dell’Università di San Diego è stato possibile, e grazie sempre al mare e alle sue alghe, trovare come sostituire la schiuma derivante dal petrolio per fare le tavole da surf. del resto il surf è uno sport che avviene in totale connubio con la natura, spiagge e mare: quindi perchè il procedimento che permette la produzione ditavole da surf non deve ssere sostenibile?

Grazie ad una proficua collaborazione tra gli studenti di biologia e chimica della University of California e dell’azienda Arctic Foam è stato condotto uno studio approfondito relativo ai materiali sostenibili che ha dato come risultato l’invenzione di una schiuma derivata dall’olio delle alghe modificato chimicamente, che un giorno potrebbe costituire il nucleo di tutte le tavole da surf del mondo. Steven Mayfield, professore di biologia e genetista delle alghe della UCSD ha spiegato: “In futuro pensiamo che la totalità delle tavole da surf siano fatte in questo modo, la fibra di vetro sarà originata da fonti rinnovabili, così come la resina all’esterno.”

Il professore Mayfield, anche lui appassionato surfista, ha fatto realizzare dall’azienda Arctic Foam e poi ha provato personalmente la tavola sostenibile ritenendosi davvero soddisfatto di non dover più affrontare la contraddizione di questo sport. In questo modo la fusione tra oceano e uomo sarà completa grazie alla tavola che sarà ecosostenibile. Mayfiekd ha inoltre aggiunto: “Quest’invenzione dimostra che possiamo ancora godere del mare, ma farlo in modo sostenibile per l’ambiente.” I ricercatori sperano che anche il sindaco di San Diego Kevin Falcouner veda la tavola come una possibilità per la città di creare un hub di innovazione green e di scoperta di materiali sostenibili, valori che si adattano a quelli della comunità della west coast e col profondo rapporto dei californiani con l’oceano.
Fonte Rinnovabili.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie