Otto regole d’oro per la prevenzione dei tumori

Sono state sintetizzate in numero di otto: sono le regole d’oro consigliate dagli oncologi attraverso cui è possibile prevenire potenzialmente circa il 40% dei tumori. Sono semplici, logiche e non comportano chissà quali sacrifici. Sono semplicic regole del buon vivere.

1) STOP AL FUMO: al consumo di tabacco è legato il 25-30% di tutti i tumori. Sono tre milioni circa le persone che perdono la vita ogni anno, nel mondo, per questa causa: si calcola che i fumatori muoiano mediamente otto anni prima. Numerose ricerche confermano la pericolosità anche del fumo passivo.
2) LIMITARE IL CONSUMO DI ALCOL: l’alcol incide sull’aumento del rischio di cancro del cavo orale, faringe, esofago e laringe. È inoltre fortemente correlato all’insorgenza di tumore del fegato, intestino e mammella nelle donne. L’assunzione è assolutamente sconsigliata prima dei 15 anni.
3) DIETA MEDITERRANEA: è ormai dimostrato che il maggior apporto di frutta e verdura, specie se crude, ha un forte effetto protettivo sul rischio di numerose forme tumorali, in particolare a carico degli apparati digerente e respiratorio.
4) IL PESO: l’obesità e l’eccessivo apporto di grassi sono importanti fattori di rischio da evitare. È dimostrato che persone con un sovrappeso uguale o superiore al 40% presentano tassi più elevati di mortalità per cancro del colon-retto, prostata, utero, cistifellea e mammella.
5) ATTIVITÀ FISICA: è noto e dimostrato che lo sport riduce in modo notevole le possibilità di sviluppare un cancro. I sedentari hanno una probabilità del 20-40% superiore di ammalarsi.
6) NO ALLE LAMPADE SOLARI E ATTENZIONE A NEI E NODULI: è stata ampiamente dimostrata la pericolosità delle lampade abbronzanti e sono considerate cancerogene al pari delle sigarette. Un’esposizione precoce, in particolare prima dei 30 anni, incrementa del 75% il rischio di sviluppare il melanoma. La presenza di nei è inoltre indice di una maggiore predisposizione allo sviluppo di neoplasie della pelle, vanno quindi tenuti sotto controllo.
7) MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI: il 15-20% dei tumori deriva da infezioni che possono essere prevenute; fra queste alcune, come l’epatite o il papilloma virus, possono essere trasmesse attraverso i rapporti sessuali.
Per proteggersi è bene utilizzare sempre il preservativo.
8) NO ALLE SOSTANZE DOPANTI: gli steroidi anabolizzanti comportano un aumento del rischio di tumori, in particolare a fegato, prostata e reni.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie