Smart City consente un risparmio di 4,2 miliardi di euro l’anno

Secondo una ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano emerge un dato davvero interessante: se infatti, a livello di sistema paese venissero adottate misure di illuminazione intelligente, gestione della mobilità e una concreta e funzionale raccolta dei rifiuti, per i cittadini, Pubbliche Amministrazioni e aziende di concretizzerebbe un risparmio di 4,2 miliardi di euro all’anno.

Ma non è tutto, dall’indagine infatti si evince che, le Smart Cities non solo migliorerebbero la vivibilità delle città che eviterebbero così, l’emissione di 7,2 milioni di tonnellate di CO2 all’anno, ma si avrebbe anche un miglioramento qualitativo della vita, perché ogni utente cittadino ‘risparmierebbe’ l’equivalente di quasi 5 giorni all’anno evitando di passarli in coda nel traffico sulla propria auto o sui mezzi pubblici oppure alla ricerca di un parcheggio.

In base a quanto riportato nello studio, quasi la metà dei comuni italiani con una popolazione di oltre 40mila abitanti, negli ultimi 3 anni ha avviato un progetto Smart City basato su tecnologie dell’Internet delle cose, e il 75% segnala la presenza di iniziative in programma per il 2015, ma a parte l’eccezione costituita da alcune applicazioni relative al monitoraggio del traffico, i progetti sono rimasti in fase sperimentale. Giovanni Miragliotta, responsabile della ricerca sostiene: “La mancanza di risorse economiche e di competenze adeguate frena la partenza di progetti di Smart City su larga scala nei comuni italiani”

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie