Batterie Tesla Powerwall, è boom di richieste per il dispositivo in grado di dare energia a case e aziende

Batterie Tesla Powerwall, tutto esaurito fino a metà 2016 con 38.000 ordini. Tante sono le richieste che la casa californiana ha ricevuto in poco tempo, per la nuova batteria per abitazioni da 7 o 10 kilowatt all’ora, in grado di dare energia a case e aziende. La conferma arriva dallo stesso CEO Elon Musk nel corso dell’incontro trimestrale con gli investitori.

Powerwall è in grado di immagazzinare energia sia dai pannelli solari che dalla rete elettrica, l’elettricità potrà essere usata anche in caso di blackout. Inoltre, Tesla ha fatto sapere di poter ingrandire le sue batterie sino ad arrivare a dare elettricità a una città di 100mila persone, rendere le abitazioni equipaggiate con pannelli solari totalmente indipendenti e senza produrre emissioni nocive.

Più di 2500 aziende desiderano acquistare la versione a loro dedicata, chiamata Powerpack, Musk ha sempre pensato che questo prodotto fosse più indirizzato alle piccole industrie piuttosto che singoli acquirenti privati. I prezzi sono alti ma comunque alla portata di molte famiglie, 3500 dollari per la versione da 10kWh e 3000$ per quella da 7kWh, ma bisognerà attendere almeno un anno per poter pensare di acquistarne una. Le dichiarazioni di Musk sulla volontà di ridurre le emissioni di CO2, sulla speranza di portare l’elettricità a un miliardo di persone e sull’apertura sui brevetti sembrano sincere. “Non penso che Tesla farà tutto questo da sola, ci saranno molte aziende che vi si cimenteranno. Speriamo che lo facciano, e per questo la nostra politica open source continuerà anche per i nuovi prodotti”, conclude Musk .

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie