Bere acqua aumenta del 30 per cento il tasso metabolico e fa dimagrire

L’acqua è essenziale per il mantenimento delle funzioni vitali del corpo ma che ruolo ricopre nella perdita di peso? Quella di  bere più acqua  è sempre stata una delle raccomandazioni dei nutrizionisti per raggiungere e mantenere un peso equilibrato. Secondo quanto afferma il Prof. Sorrentino docente di Igiene Nutrizionale all’Università di Pavia, direttore scientifico delle Terme Sensoriali di Chianciano Terme, “Il dimagrimento si potrebbe spiegare con il fatto che l’acqua “riempie la pancia” portando ad un senso di sazietà. Sostituisce le bevande ricche di zuccheri, ci mantiene più attivi durante l’esercizio fisico ed elimina le tossine che rallentano il metabolismo. Ma l’importanza di questi fattori è relativa rispetto ad un altro elemento confermato da ricerche cliniche: la termogenesi, cioè la produzione di calore dell’organismo”.

Uno studio effettuato in Germania ha infatti valutato l’effetto dell’acqua sul tasso metabolico, cioè la velocità alla quale le calorie sono bruciate per produrre energia. I ricercatori hanno scoperto che bere due bicchieri d’acqua (500 ml) a temperatura ambiente (22 gradi) al giorno aumenta del 30 per cento il tasso metabolico sia degli uomini sia delle donne coinvolte nello studio. L’aumento comincia 10 minuti dopo aver bevuto e raggiunge il suo apice a distanza di 30-40 minuti. E gli studiosi hanno osservato che per buona parte questo effetto si deve al fatto che l’acqua viene portata da 22 a 37 gradi. Una differenza tra maschi e femmine è stata osservata nel “combustibile” utilizzato per la termogenesi: i grassi negli uomini e i carboidrati nelle donne. Nel 2007, lo stesso centro di ricerca ha poi eseguito un altro studio di controllo, che ha confermato l’effetto positivo dell’acqua sul metabolismo.

Sempre secondo il Prof. Sorrentino. “In tutti gli studi citati, l’acqua ingerita a stomaco vuoto ha avuto un effetto di breve durata sul metabolismo (tra la mezz’ora e l’ora). Per questo si suggerisce di bere acqua a più riprese, per esempio 500ml quattro volte al giorno per un totale di due litri (circa 8 bicchieri), può quadruplicare il dispendio energetico. L’effetto “dimagrante” dell’acqua non può essere di certo paragonato a quello della dieta e dell’attività fisica, ma è un contributo importante, ed è chiaro che berne in quantità adeguata ci aiuta a perdere peso. Una buona motivazione per raggiungere l’obiettivo degli otto bicchieri al giorno e beneficiare di tutte le proprietà salutari che l’acqua ha da offrire”.

Se l’acqua viene bevuta al posto di alcolici, succhi di frutta, bevande dolcificate ecc., il minor introito calorico non può che giovare al dimagrimento. Inoltre, bere uno o due bicchieri di acqua prima dei pasti contribuisce a stimolare il senso di sazietà, diminuendo la quota di cibo ingerita. L’acqua inoltre ha un effetto positivo, nel riattivare il metabolismo. Non bisogna però dimenticare che gli eccessi fanno male, ed anche in questo caso, assumere una quantità eccessiva di acqua, può portare a conseguenze indesiderate, maggiormente nelle persone con complicanze cardiache o renali.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie