Biodiversi, l’ultimo libro di Carlo Petrini e Stefano Mancuso al Salone del Libro di Torino

L’associazione della chiocciola vi aspetta allo stand animato da Slow Food Editore (pad 2 stand K09) con le moltissime novità da scoprire e sfogliare. Presentato in occasione dell’evento torinese il nuovo lavoro del professore Stefano Mancuso e Carlo Petrini: Biodiversi. Dal loro dialogo nascono nuove idee per mettere il cibo e l’agricoltura al centro di un progetto di difesa dell’umanità. Fitto anche il programma durante la manifestazione internazionale.

Sabato 16 l’appuntamento con Slow Food è nell’area Cookbook, dove alle ore 21 c’è Bevr’ in vin, per scoprire le tradizioni culinarie mantovane. Gilberto Venturini, autore di molti volumi della collana Scuola di Cucina Slow Food (Giunti Editore e Slow Food Editore) prepara gli agnolini in brodo, tipico piatto dei giorni di festa. Con lui Bianca Minerdo, curatrice della collana Scuola di Cucina Slow Food e dei ricettari In cucina con Slow Food.

Due gli appuntamenti con Carlo Petrini: si comincia venerdì 15 alle 19,30, quando in Sala Azzurra Petrini e Serge Latouche parlano di Usa e getta. Le follie dell’obsolescenza programmata, scritto dall’economista francese. Gli oggetti messi in vendita oggi hanno una fragilità calcolata, tanto che la durata della garanzia coincide spesso con la loro vita effettiva. Impossibile ripararli. Le conseguenze di tale truffa generalizzata ai danni dei consumatori sono pesantissime in termini di rifiuti prodotti, di risorse naturali sprecate e guerre per l’accaparramento delle materie prime. Sabato alle ore 21 in Sala Blu, nella sezione Grandi Ospiti, Carlo Petrini partecipa alla conferenza Un’ecologia dal volto umano. La custodia integrale del creato.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie