Con iPhone 6 Apple torna a crescere durante il primo trimestre del 2015

Secondo i dati rilasciati da Kantar Wordpanel Apple torna a crescere in maniera decisa rispetto alla concorrenza, durante il primo trimestre del 2015. Tale crescita è giustificata dall’arrivo dei due nuovi modelli, l’iPhone 6 e l’iPhone 6 Plus hanno infatti avuto un impatto significativo in diverse nazioni.

Nel Regno Unito la casa dei melafonini ha registrato i risultati più alti, con un aumento del 6,9% delle persone che usano iOS rispetto al precedente anno. Gli utenti che utilizzano Android sono invece diminuiti del 4,8%, scendendo così al 52,9%. iOS in seguito a questo aumento è salita al 38,1% accorciando il divario con il principale concorrente.

Rimanendo in Europa, Apple in Italia ha registrato un aumento nell’utilizzo di iOS del 4,6%. La leadership rimane però saldamente nelle mani di Andorid. Il distacco qui purtroppo è evidente, con 48,7 punti percentuali di distacco Apple è destinata a rimanere ancora per molto tempo alle spalle di Android. In Francia invece la situazione non è delle più rosee, a registrare risultati positivi è solo Windows Phone di Microsoft. Volendo tracciare un quadro generale, Apple per la prima volta supera la soglia complessiva in Europa del 20%, rimanendo però alle spalle di Android che domina il mercato europeo con il 68,4%.

Negli Stati Uniti, la casa dell’iPhone, possiamo tranquillamente affermare che la situazione è rimasta pressoché invariata. Apple si aggira ancora intorno al 36,5% alle spalle di Android, staccando però Windows Phone. La società di Redmond è infatti al 4,3%, numeri totalmente differenti rispetto ad Android che segna anche quest’anno il 58,1%.

La Cina è senza ombra di dubbio il paese più produttivo nell’ultimo periodo per Apple. iOS guadagna 9,2% salendo al 26,1%. Sebbene i dati registrati in Cina siano i migliori, Android domina anche questo mercato con il 72%. Insomma continua per Apple lo straordinario momento di risultati più che positivi soprattutto per quanto riguarda i nuovi iPhone.

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie