Dal Viagra possibile cura per la malaria

La malaria è una malattia infettiva che colpisce ogni anno, quasi 200 milioni di persone, ma per contrastarla sembra che possa venire in aiuto il Viagra, la ben nota pillola blu che aiuta molti uomini colpiti da disfunzione erettile. Sono stati i ricercatori del CNRS, Inserm e Università Paris-Descartes, presso l’Istituto Cochin e l’Istituto Pasteur in collaborazione con un team della London School di Medicina Tropicale e Igiene a scoprirlo.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Plos Pathogens. Ma andiamo per gradi: la malaria è una parassitosi, malattia provocata da parassiti protozoi del genere Plasmodium che, una volta immesso nel torrente circolatorio, dopo una puntura di una zanzara, infetta inizialmente le cellule del fegato (ciclo esoeritrocitario), quindi i globuli rossi (ciclo eritrocitario). Secondo i risultati dello studio, alcune molecole presenti nel Viagra sarebbero in grado di bloccare il ciclo di sviluppo del parassita Plasmodium Falciparum, responsabile della malattia.

Dai test che i ricercatori hanno effettuato, è emersa la capacità delle pillole di viagra di “rafforzare” la rigidità dei globuli rossi, che in questo modo sarebbero in grado di evitare la trasmissione del parassita veicolato dalla zanzara anofele. La scoperta potrebbe rivelarsi preziosa per bloccare la trasmissione della malaria all’interno di una popolazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie