ICEA Istituto di Certificazione Etica e Ambientale

ICEA, Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale, è un consorzio che controlla e certifica aziende che svolgono la propria attività nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente, tutelando la dignità dei lavoratori e i diritti dei consumatori. Con circa 14.500 aziende controllate a forte valenza etica, ambientale e sociale, 250 tecnici e 24 Strutture Operative Territoriali in Italia e all’Estero, Icea è tra i più importanti organismi del settore in Italia e in Europa, dove opera per favorire uno sviluppo equo e socialmente sostenibile che dall’agricoltura biologica si estende agli altri settori del bioecologico.

Le certificazioni Icea coprono infatti i settori Food (comparto agroalimentare biologico e acquacoltura biologica) e Non Food, (cosmesi e detergenza bio, tessile ecologico, arredamento ecologico, turismo sostenibile, materiali per la bioedlizia, gestione sostenibile degli spazi verdi, certificazione SA8000).

Inoltre ICEA svolge attività di Ricerca e Sviluppo per promuovere l’innovazione ecologica di prodotti e processi produttivi ed è attiva in molti progetti di Cooperazione Internazionale nonché sul territorio nazionale, dove insieme a Biol Italia organizza Premi, Eventi e Campagne di sensibilizzazione per diffondere e condividere la cultura, i saperi e i valori legati al Biologico.

ICEA è, per le aziende e per i consumatori che scelgono il biologico, un marchio di garanzia internazionalmente riconosciuto in termini di affidabilità e di qualità: il nostro Istituto si caratterizza infatti per la professionalità, la competenza, le tecniche e le metodologie avanzate messe in campo. ICEA investe continuamente in Ricerca & Sviluppo nella convinzione che sviluppando e migliorando la ricerca e le competenze nel campo della sostenibilità sia possibile migliorare le performance dei prodotti e dei processi sostenibili: l’innovazione dunque al servizio dell’eco-compatibilità, al fine di trovare le risposte per essere competitivi sul mercato e allo stesso tempo far fronte alle sfide ambientali e sociali in atto: GREEN SOLUTIONS per un futuro migliore!

ICEA è riconosciuta e accreditata per il controllo delle produzioni biologiche nei mercati esteri e opera, nel rispetto delle norme specifiche locali, in paesi come USA, Giappone, Turchia, Romania, Moldova, Siria, Tunisia.

ICEA è al fianco delle aziende che si impegnano in progetti e percorsi di Responsabilità Sociale d’Impresa poiché condivide la concezione dell’impresa non solo come produttrice di reddito, ma anche come realtà di promozione della coesione sociale e del rispetto per l’uomo, con le sue tradizioni, la sua storia e per l’ambiente circostante. ICEA, nelle comunità dei territori in cui opera, svolge un ruolo attivo e importante nella condivisione dei valori e dei saperi che sono alla base delle nostre scelte: la tutela del territorio e della biodiversità, il rispetto dei beni comuni e dei diritti dell’uomo, la cooperazione, la partecipazione e la condivisione delle scelte come modello di democrazia; sono alcuni dei temi con cui Icea scende in campo a fianco delle persone e delle aziende, animando dibattiti, organizzando, eventi, incontri e manifestazioni, per divulgare agli operatori e al grande pubblico i vantaggi legati alla scelta del biologico, per stimolare la riflessione sulla necessità di inserire le scelte responsabili nella strategia d’impresa e nella vita dei singoli.

Inoltre attraverso l’associazione Biol Italia, ICEA si propone di attivare “circoli di qualità” del settore biologico, promuovendo lo sviluppo e l’aggregazione dei produttori biologici (attraverso incontri, corsi di formazione, forum, premi), per migliorare sempre più la qualità dei prodotti biologici, e offrire migliori opportunità alle aziende e prodotti sempre più sicuri buoni ai consumatori.

ICEA si impegna in diversi progetti di Cooperazione Internazionale, collaborando con varie organizzazioni nazionali ed internazionali, governative e non-governative e operando in vari Paesi e Regioni: Icea mette la propria esperienza al servizio dei Paesi in via di sviluppo e ad economia debole, con la convinzione che le tecniche dell’agricoltura biologica e più in generale le scelte economiche legate alla sostenibilità ambientale e al rispetto dei diritti umani possano rappresentare uno strumento di sviluppo che faciliti anche ai paesi più deboli l’accesso ai mercati internazionali. Per ulteriori informazioni

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie