Interventi chirurgici: inviare sms riduce il dolore, addio anestesia

Avere con sè il proprio smartphone durante i piccoli interventi chirurgici potrebbe essere la soluzione ottimale per sentire meno dolore: inviare sms e messaggiare durante i piccoli interventi in anestesia locale distrae e quindi evita l’uso di farmaci anestetici fino all’80%. Lo ha dimostrato un ostudio della Cornell University, USA, pubblicato sulla rivista Pain Medicine.

E’ tutta una questione di comunicazione, ancor meglio se con estranei. Lo studio è stato condotto su 98 pazienti, ed è emerso che proprio il semplice e meccanico atto di messaggiare con qualcuno attraverso il proprio dispositivo durante un’operazione chirurgica minore, in anestesia locale “può significativamente ridurre la necessità che un paziente ha di analgesici”. Inoltre comunicare con estranei risulta essere ancora più efficace nella riduzione della sensazione di dolore.

Per effettuare i test, il team di scienziati ha suddiviso i pazienti in quattro gruppi: il primo si è cimentato con un videogame per cellulari, “Angry Birds”, il secondo ha inviato messaggini ad un amico o ad un familiare, il terzo ha inviato sms a uno degli studiosi, mentre il quarto non aveva dispositivo alcuno. Dai risultati è emerso che: il gruppo di pazienti che non ha avuto la possibilita di comunicare tramite messaggi nel corso dell’operazione, ha registrato una probabilità quattro volte maggiore di ricevere dosi aggiuntive di analgesici rispetto a quelli che mandavano messaggi ad amici. Ma non è tutto: la probabilità di dover ricevere più antidolorifici diventava addirittura sei volte maggiore nei pazienti senza cellulare rispetto a quelli che invece durante l’intervento comunicavano con estranei.

Il prossimo step che i ricercatori dovranno affrontare, sarà quello di comprendere quali tipologie di conversazioni via sms risultano più efficaci e fino a che punto tale “beneficio” potrà essere utilizzato al fine di aiutare pazienti e medici.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie