Per il tempo Libero ecco i passatempi sostenibili

Sempre più spesso sento dire alle persone che non sanno che fare nel tempo libero, stiamo diventando sempre più annoiati, pigri e fobici. Sinceramente io che di tempo libero ne ho poco di idee ne avrei parecchie per passare il mio tempo libero, e tutte sostenibli. Quindi se non avete idee su come passare il tempi libero eccovi alcune idee cui ispirarvi.

Piantare un albero: guanti, paletta e rastrello, piantare un albero, che sia in giardino, nel parco condominiale o nelle aiuole vicino casa, diventa un modo per prendersi cura dell’ambiente. Il vostro albero crescendo, graiz al processo di fotosintesi, assorbirà l’anidride carbonica, migliorando la qualità dell’aria. Gli alberi, nelle aeree cittadine assorbono all’atmosfera dai 10 ai 20 kg di CO2 all’anno, mentre in ambiente naturale riescono ad assorbire fino a 50 kg all’anno. Iscriversi ad un Gruppo di Acquisto Solidale: si tratta di una alternativa sostenibile al supermercato che favorisce i produttori locali, con l’obiettivo di abbattere le emissioni legate al trasporto. e’ la strategia della filiera corta abbatte le barriere costituite dai passaggi che di norma si frappongono fra produttore e consumatore, così diminuiscono i prezzi e si valorizzano i prodotti regionali.

Fare un’escursione: date il colpo di grazia alla pigrizia, che tra l’altro sta diventando una patologia che porta a morte precoce, armatevi di scarponcini, zainetto e partite. Camminare all’aria aperta farà bene a tutto il corpo, e soprattutto alla vostra psiche, in più starete a contatto con la natura e ritroverete armonia. Vegani per un giorno: almeno per un giorno cucinate un pasto vegano, evitate alimenti provenienti da fonti animali, poichè come ormai è noto, l’allevamento intensivo per la produzione di carne, latte, uova e altri derivati degli animali è una delle cause principali del riscaldamento globale. Un dossier della FAO del 2006 ha stimato che “in base ai calcoli effettuati, il 51% d’anidride carbonica, metano e protossido d’azoto è emesso dagli allevamenti”.

Attirare le api in giardino: ci vuol poco a far contente le operose api, piantate un cespuglio di lavanda, salvia, rosmarino o i coloratissimi tulipani per contrastare la scomparsa delle api dalle aree urbane ed aiutarle a ritrovare il loro habitat naturale anche in città. Per le vacanze, un eco-viaggio: se dovete ancora progettarele vostr meritate ferie, allora siete in tenpo per scegliere un viaggio eco: magari a piedi, in bici, in barca a vela o con gli asini. Provate almeno una volta in vita vostra a rinunciare ai mezzi di trasporto, vi stupirete du quanto può sfuggire alla vista quando si viaggia in macchina, treno, autobus e in più non immeterete nell’ambiente anidride carbonica. Fatevi la vostra compostiera domestica: con gli scarti organici quotidiani potete avere il vostro compost per il giardinaggio. Con un po’ di manualità si può costruire in casa un prezioso contenitore per trasformare i rifiuti umidi in terriccio fertilizzante. Aderite al bike sharing: sono già molte le città che sfruttano il servizio di condivisione delle biciclette per permettere ai turisti e agli abitanti di fare una passeggiata su due ruote sostenibile ed ecofriendly. Perché non provare?

Materiali riciclati per l’arredamento: se amate il bricolage ma no nsapete da dove iniziare, guardate la vostra casa e provate ad immaginare complementi d’arredo fatti da voi in materiale riciclato. Legno, gomme, bottiglie, carta, pallet e addirittura vecchie targhe possono diventare preziosi componenti della vostra abitazione.
Fonte Rinnovabili.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie