Pet therapy all’aereoporto di Genova per la paura di volare

Non si sale in aereo solo per andare in vacanza, sempre più spesso ormai prendere l’aereo è dovuto al lavoro o anche alla salute, ma per chi ha paura diventa un veroe proprio incubo. Dalle statistiche risulta che sono almeno il 40% i passeggeri che hanno paura di volare. Ma un rimedio c’è ed è la Pet Therapy. All’avanguardia è l’aereoporto di Genova che, dal 2 Dicembre scorso ha, a questo proposito avviato un interessante progetto in collaborazione con l’Associazione Aechipet, con l’obiettivo di diminuire sensibilmente lo stress legato al volo. Inutile dire che l’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dagli utenti dell’aereoporto. In tutto sono stati coinvolti 39 operatori e 16 cani.

Per alleviare l’ansia che precede il volo in tutti gli utenti che hanno paura di volare, l’Aereoporto Cristoforo Colombo di Genova ha messo a disposizione dei passeggeri, labrador, meticci, golden retriver grazie ai quali poter ridurre lo stress giocando. Sonia Riccio dell’Associazione Archipet, che organizza l’evento assieme alla direzione dell’aereoporto ha spiegato: “E’ un’iniziativa che ha avuto grande successo, anche perché la gente effettivamente preferisce trascorre il tempo insieme agli animali piuttosto che isolarsi magari navigando sul tablet o leggendo una rivista. Al tempo stesso, però, il contatto con questi cani permette di far scendere l’ansia da volo: Negli Stati Uniti ed in altri paesi la pet therapy è diventata una consuetudine. Qui sta iniziando a diventare una importante realtà“.

E da domani 3 Maggio inizierà il nuovo ciclo di incontri e il progetto andrà avanti per tutta l’estate. La pet therapy, come è noto da tempo, si è dimostrata utile, associata ad altre terapie, per curare sia disabilità psichiche ad esempio l’autismo, che disturbi dell’apprendimento causati da ansia ed iperattivismo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie