Smartphone: ecco l’impatto sull’ambiente

Amiamo il nostro smartphone più di qualunque altra cosa, ma vi siete mai chiesti quale sia il suo impatto ambientale? Per la produzione di uno smartphone di ultima generazione sono necessarie circa 13 tonnellate di acqua, poco meno delle 14 e mezzo che servono per un paio di stivali. A dare i dati di questo quadro della situazione per farci capire quale sia l’impatto sulle risosrse della Terra è uno studio condotto da Friends of the Earth, una rete di organizzazioni ambientali di 74 Paesi.

Lo studio, “Mind your step”, che si è basato sui dati Trucost ha l’obiettivo di far riflettere l’industria globale, cioè fare attenzione sia alla carbon footprint dei prodotti che ad altri indicatori, quali ad esempio il consumo di risorse idriche e suolo. Nel rapporto, viene indicato ad esempio che per produrre un paio di stivali vengono impiegate 14,5 tonnellate d’acqua e 50 metri quadrati di suolo. Per l’adorato smartphone invece, 13 tonnellate d’acqua e 18 metri quadrati di suolo.

Quando indossiamo una t-shirt dovremmo pensare che servono circa 4 tonnellate d’acqua mentre la superficie di suolo usata è poco più di 4 metri quadrati. E andiamo avanti, quando addentiamo una barretta di cioccolato dovremmo sapere che per produrla serve quasi una tonnellata e mezzo d’acqua e più di 2,5 metri quadrati di suolo. Inoltre, come sottolinea lo studio la differenza la fanno sia gli imballaggi che la scelta delle materie prime. Per ciò che concerne l’abbigliamento, ad esempio, circa il 20% del consumo di acqua e suolo è da addebitare ai materiali usati negli imballaggi. E pensate che tale percentuale si eleva fino all’84% (riferito solo al suolo) per il settore dei giocattoli.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie