Sovrappeso nelle donne: un effetto collaterale della solitudine

La solitudine per noi donne ha un grave effetto collaterale: contribuire ad ingrassare. Se mie care signore vi sentite cronicamente isolate è probabile sentiate di più i morsi della fame. Lo dicono i risultati di una ricerca fatta dagli psicologi della Ohio State University, pubblicata sulla rivista Hormones and Behaviour. Pare infatti a quanto dicono gli psicologi che quel senso di fame extra sia u nsegnale del nostro organismo, un campanellino che ci avverte che abbiamo bisogno di compagnia, teoria questa che si basa sul fatto che l’evoluzione umana ha fatto sì che mangiare sia diventata un’attività sociale.
Ai fini della ricerca è stato cheisto a 42 donne di restare a digiuno per tutta la notte, offrendo poi loro al mattino dopo una ricca colazione.

I ricercatori hanno misurato il livello difame attraverso la grelina, l’ormone della fame’, inoltre alle partecipanti è stato chiesto di rispondere a un questionario relativo alla solitudine, chiedendo quanto si sentissero sole e quanto gli altri le percepissero tali. I livelli di grelina sono diminuiti dopo il consumo di cibo e poi hanno iniziato nuovamente ad aumentare, ma è stato evidenziato che l’aumento era molto più rapido nelle donne sole, che risultavano avere più fame, anche a fronte di una colazione abbondante.
Fra l’altro dallo studio è emerso che la stretta correlazione tra la solitudine e un forte appetito si concentrava quasi unicamente sulle donne magre, mentre gli effetti erano blandi o del tutto inesistenti in quelle in soprappeso e gli studiosi vogliono ora capire perché.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie