Tuttofood 2015: Il cibo è cultura, apre il salone Internazionale dell’Agroalimentare

TuttoFood 2015, il salone Internazionale dell’Agroalimentare di Fiera Milano apre da domani al 6 maggio 2015 agli operatori, a poche ore dall’inaugurazione di Expo 2015, di cui rappresenterà per 4 giorni l’anima business, destinata a valorizzare il prodotto italiano nel mondo e a far incontrare le filiere del settore.

TuttoFood accoglierà 2.838 espositori, in rappresentanza di 7.000 marchi, una superficie totale di 180 mila metri quadri lordi distribuita su 10 padiglioni, cifre che ne fanno la terza fiera agroalimentare in Europa (con un “salto” di due posizioni rispetto al 2013). Tra i settori protagonisti del Salone quello Carne e Salumi, cresciuto del 40% rispetto al 2013, il dolciario con Dolce Italia, il cui numero di espositori è raddoppiato arrivando a 333 espositori, il Lattiero Caseario e ai Surgelati, anch’essi più rappresentati, il Multiprodotto, che occupa il doppio degli spazi rispetto al 2013 arrivando a 1044 aziende e all’Ho.re.ca. e Beverage, che ha visto la presenza delle aziende del settore acque minerali e birra crescere rispettivamente del 50% e del 130% per un totale di 310 aziende. A queste realtà si sono aggiunti in questa edizione un intero padiglione dedicato al Vending, con una special edition di Venditalia, realizzato in collaborazione con Confida, si è fortemente ampliato e potenziato il settore del Green Food che ha triplicato i volumi, grazie ad un’area dedicata che verrà completata da uno spazio showcooking. Infine, a TuttoFood 2015 debutterà il settore Ittico, che darà spazio per la prima volta a una delle grandi tipicità del nostro Paese e alle sue tante potenzialità di mercato.

C’è un’altra TUTTOFOOD accanto a quella dei numerosissimi espositori in mostra: è quella che si muoverà durante la manifestazione all’interno delle aree e delle iniziative speciali, pronta a cucinare, spiegare, degustare, giudicare, premiare, scoprire e imparare.
Per una manifestazione che offrirà un panorama completo sul piano delle merceologie, non poteva mancare un palinsesto di eventi specchio della vitalità di tutti i settori della mostra. Oltre a show-cooking e incontri formativi della TUTTOFOOD Academy, tornano, dopo il successo della scorsa edizione due importanti concorsi dedicati al prodotti innovativi e a quelli di qualità certificata, oltre a una novità per questa edizione, il contest dedicato alla salumeria di alta qualità, che unisce cultura del prodotto e abilità artigiana.

Il cibo è cultura: su questo presupposto si confermano anche per l’edizione 2015 i concorsi che coinvolgeranno le aziende espositrici sui temi dell’innovazione e dell’importanza del sistema di certificazione: commissioni tecniche formate da partner qualificati hanno già selezionato i finalisti, mentre la votazione finale sarà affidata ai buyer accreditati durante i giorni di manifestazione.
Il concorso dedicato ai prodotti più innovativi sarà realizzato con la collaborazione di IPSOS, società leader in Italia nei servizi di ricerca di marketing, che, attraverso circa 1200 interviste ad un campione di consumatori, ha definito 24 prodotti, 3 per ciascuna delle 8 categorie in gara (Carne e Salumi, Lattiero Caseario, Dolciario, Surgelato, HoReCa, la sezione Multiprodotto, Ittico e Green Food). Tra le 24 idee finaliste, verrà eletto il vincitore di ogni settore.

Per dare valore alle aziende che investono in produzioni DOP, IGP e Bio, TUTTOFOOD ha promosso poi il concorso dedicato alla Qualità Certificata in collaborazione con QUALIVITA – fondazione per la protezione e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari di qualità – con l’obiettivo di sottolineare l’importanza del modello delle Indicazioni Geografiche (IG) specialmente sotto gli aspetti della tracciabilità e della sicurezza. Anche in questo caso, i prodotti in gara saranno sottoposti al giudizio da una commissione di esperti di Qualivita che hanno individuato 3 referenze da ammettere alla fase finale per ciascuno degli 8 settori merceologici presi in esame.

Le nuove dinamiche della cucina di ricerca, la riscoperta di antiche tradizioni, l’esperienza diretta di nuovi prodotti, le commistioni e le intuizioni dei grandi chef. Tutto questo sarà TUTTOFOOD Academy, l’anima educational di TUTTOFOOD, che si svilupperà grazie alle mani e alle menti sapienti di tanti esperti del settore. Il palinsesto della TUTTOFOOD Academy quest’anno si farà in tre: la prima nell’Area Multiprodotto al Padiglione 1 a cura di Gluten Free Academy con lo chef Francesco Favorito; la seconda dedicata al settoreIttico (Padiglione 5) coordinata da Fresco Pesce; la terza all’interno nel padiglione 14 dedicato ad HoReCa & Beverage, coordinata da Planet One.

Tra gli appuntamenti più interessanti, in un calendario che prevede decine di eventi in programma, le nuove formule di servizio dall’ora della colazione mattutina a quella dell’happy hour serale, tante dimostrazioni legate al mondo Ho.Re.Ca., che saranno di grande utilità per gli operatori. Non mancheranno idee, spunti e formule per presentare al meglio i prodotti e accostarli tra loro in modo originale, o valorizzandoli secondo la cultura di ricette e preparazioni della tradizione. Le presentazioni spazieranno dal finger food alla drink mixology, dalla pasticceria al caffè, con tante sorprese che non mancheranno di stupire e far riflettere i visitatori.

Il mondo del gluten free, una proposta alimentare accolta non soltanto da quanti sono intolleranti al glutine, ma da un pubblico sempre più vasto in cerca di cibo sano, avrà un proprio spazio per mostrare la versatilità e la varietà dei prodotti accomunati da questa caratteristica: digeribilità, gusto e qualità sono i pregi delle preparazioni proposte, esempio di un settore “di nicchia” che ha saputo farsi strada e proporsi con successo a un pubblico sempre più vasto. Inoltre, grazie alla collaborazione con Gluten Free Expo, ci sarà spazio anche per il Gluten Free World Championship, organizzato dalla World Gluten Free Chef Academy: pasticceri, panettieri e pizzaioli si sfideranno in una gara tutta all’insegna del gusto senza glutine.

Infine, a dispetto del detto “muti come un pesce”, il settore ittico avrà grande opportunità di parola grazie a una interessante serie di convegni organizzati da Chiodi Consulting e dedicati ai prodotti del comparto, uno dei più importanti per l’Italia del food: sul tavolo, la difesa della produzione Made in Italy e dei marchi di qualità, il rapporto tra produttori e GDO e le strategie di marketing più efficaci nel settore.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie