Un cerotto-vaccino contro il morbillo: addio siringhe e aghi

Il futuro delle vaccinazioni potrebbe davvero essere rivoluzionario, e si potrà dire addio allo spauracchio delle siringhe con gli aghi che tanto spaventano i bambini. E’ in fase di sviluppo un cerotto con 100 microscopici aghi costituiti da polimero, zucchero e vaccino contro il morbillo. Lo stanno mettendo a punto gli scienziati del Georgia Institute of Technology e i Cdc di Atlanta per far sì che la vaccinazione contro questa e anche altre malattie con il vaccino.

Questo innovativo strumento è progettato perpoter esser usato da personale con un mininmo di formazione e potrà essere conservato, distribuito e smaltito in maniera assai più semplice rispetto ai tradizionali vaccini attualmente in commercio. Ha dimesioni piuttosto ridotte, circa un centimetro quadrato e si applica grazie ad una semplice pressione del pollice.

Una volta che il cerotto ha aderito, entrano in funzione i microaghi che premendo sullo strato superficiale della pelle si dissolvono nel giro di pochi minuti rialsciando così il vaccino in essi contenuto. A questo punto il cerotto può essere buttato. James Goodson, epidemiologo dei Cdc spiega: ”Ogni giorno nel mondo 400 bambini rimangono uccisi dalle complicazioni del morbillo. Senza bisogno di aghi, siringhe, acqua sterile o smaltimento degli aghi, questo cerotto è un nuovo strumento che consente di raggiungere più velocemente i bambini, anche nelle aree più remote del pianeta”.

Questo cerotto haanche il vantaggio di essere più stabile al variare delle temperature e inoltre occupameno spazio rispetto ai vaccini convenzionali.
Dato che gli aghi si dissolvono, lo smaltimento è assai più semplice, riducendo così il rischio di punture accidentali. Fra l’altro anche i costi dovrebbero essere simili a quelli dei vaccini che si somministrano con siringhe. Per ora i testi sono stati effettuati sulle scimmie e hanno dato risultati davvero incoraggianti. La sperimentazione sugli uomini dovrebbe iniziare nel 2017. Il cerotto potrebbe essere usato anche per polio, influenza, rosolia, tbc e influenza.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie