Alcune idee per creare separè e divisori low cost

Paraventi, separè e divisori fanno parte della cultura orientale, e con essi si sostituiscono ancora oggi le pareti. Tali complementi d’arredo possono essere costituiti dai più svariati materiali, preziosi o meno, e sono un valido aiuto là dove gli spazi sono ridotti, ma dove sussiste la necessità di suddividere gli ambienti. Certo, in commercio se ne trovano di ogni foggia e misura, ma è possibile attingendo a materiali da riciclo crearne di davvero originali. Ecco alcune idee.

Corde: uno dei materiali più economici per creare divisori adatti ad ambienti rustici o industriali, purché il soffitto non sia troppo alto. Si possono usare corde di spessore differente per creare effetti diversi, legandole a due supporti in legno e tese verticalmente, in questo modo si crea sì una divisione dello spazio, ma non si rinuncia alla luce.

Cassette della frutta: si possono disporre le une sopra le altre o le une accanto alle altre anche a formare una finta scala, lasciate al naturale, verniciate, laccate a seconda della vostra fantasia, assolvono anche alla funzione di porta oggetti, libri, riviste, fotografie…Si adattano a contesti rustici, country o industriali.

Bancali: come sappiamo anche i bancali si adattano a tantissimi usi, fra cui anche questo. Ne baseranno 2 o 4, in base alle dimensioni e all’altezza del divisorio che si vuol creare. Basterà fissali gli uni sopra (e accanto) gli altri con viti e avvitatore e l’ausilio di qualche cerniera nel mezzo, che permetterà di aprire e richiudere comodamente il mobile. Belli al naturale e altrettanto chic verniciati, lasciano filtrare la luce permettendole di diffondersi in tutte le stanze.

Porte vecchie: originalissime anche le vecchie porte. Ne basteranno due o tre, che andranno preventivamente ripulite e levigate, eventualmente verniciate a seconda dei gusti, saranno da voi unite tramite apposite cerniere lungo i lati più lunghi.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie