Come riciclare le penne che non scrivono più – video

Tutti noi abbiamo avuto o abbiamo in casa penne che non scrivono più, perchè esaurite o perchè l’inchiostro si è seccato. Gettarle? Meglio di no, possiamo riciclare in maniera divertente e creativa. In questo modo potremo creare oggetti utili, risparmiare e liberare l’artista che è in noi. Occorrente: Penne usate, Filo di ferro, Accendino, Taglierino ben affilato, Tappi di penne usate, Colla forte, Porta lampada

Concentriamoci innanzitutto sui tappini da cui sarà possibile ricavare un’originale collana seguendo un semplice procedimento. Serviranno almeno sei / otto tappini, del filo di ferro sottile lungo almeno il 10% in più rispetto alla lunghezza complessiva dei tappi. Conservate tappi della stessa tipologia anche se di colore differente, da cui ricaverete una simpatica collana. Procedimento: fare un nodo ad un’estremità del filo di ferro che servirà da fermo per i tappi. Tagliare la punta del tappo per passare il filo di ferro. Infilare quindi tutti i tappi uno dietro l’altro combinando i colori a nostro piacimento, per ottenere la nostra collana. Per fermare ogni tappo, in modo che non scorra ma sia fermo, fare un piccolo nodo al filo di ferro all’inizio e alla fine dello spazio occupato dal tappo stesso. Per tagliare la punta del tappino usare un taglierino ben affilato, facendo attenzione a maneggiarlo, oppure bruciandola con un accendino finché la plastica non si ammorbidisce (fare attenzione a non toccarla mentre è appena liquefatta, potreste scottarvi).

In alternativa con le penne si può creare un portalampada: prendere il corpo in plastica delle penne, svuotate di tutti gli accessori, quindi porta inchiostro e tappini vari, incollarle con della colla forte con la forma che più vi piace (rotonda, con le penne allineate, con le penne sfalsate etc.), e creare un “tubo” che conterrà la strumentazione utile per l’inserimento del porta lampada. UN’idea originale è quella di usare penne dal corpo colorato, per variare, oppure incollare non solo il corpo della penna ma anche tutto il resto, cioè con la penna intera, per dare colore e un ulteriore tocco di originalità al prodotto finale.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie