La bellezza della natura italiana in mostra alle Nazioni Unite

Pecoraro Scanio: “L’Italia non è solo il Paese del buon cibo e dei monumenti ma anche quello con tante richezze naturali che vanno valorizzate per incrementare turismo sostenibile”. L’Ambasciatore Lambertini ha sottolineato come la mostra evidenzi la molteplicita’ di ecosistemi che caratterizza il nostro Paese

E stata inaugurata oggi al Palazzo delle Nazioni Unite a New York la prima mostra mondiale delle foto dei parchi italiani che hanno partecipato a Obiettivo Terra 2015, il concorso fotografico organizzato dalla Fondazione UniVerde e la Società Geografica Italiana. Grazie alla collaborazione con la Rappresentanza Permanente d’Italia all’ONU, e la partnership con Meridiana e Rossopomodoro, la bellezza dei parchi nazionali e regionali Italiani e la biodiversità del nostro Paese sono state esposte, per la prima volta, alle delegazioni di tutto il mondo presenti all’ONU. All’incontro erano presenti Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde e l’Ambasciatore Inigo Lambertini,  Vice Rappresentante Permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite.

“Ringrazio la Rappresentanza Permanente d’Italia all’ONU – ha dichiarato Alfonso Pecoraro Scanio – per essere riusciti a realizzare in una sede come quella delle Nazioni Unite la mostra di Obiettivo Terra. L’Italia è conosciuta nel mondo per il suo patrimonio culturale; per la ricchezza della gastronomia; la moda, ma dimentichiamo che è il Paese europeo più ricco di biodiversità. Basti pensare che una delle piu grandi case cinematografiche americane usa il Monviso come logo ufficiale, che tra i vulcani più famosi nel mondo c’è il Vesuvio e Capri è una delle isole più conosciute, e ancora le Alpi,la Costiera Amalfitana, Portofino, il lago di Como e le  Cinque Terre hanno notorietà mondiale. La rete dei parchi italiani è considerata nel mondo un’eccellenza così come la difesa di orsi e lupi. Abbiamo poca consapevolezza che siamo oltre che la nazione della pasta e della pizza anche quella con tante bellezze naturali che vanno valorizzate come occasione di occupazione in attività sostenibili”.

L’Ambasciatore Lambertini ha sottolineato come la mostra evidenzi la molteplicità di ecosistemi che caratterizza il nostro Paese. “Pochi Paesi al mondo possono vantare una biodiversità pari a quella dell’Italia. – ha detto Lambertini – La biodiversità rende l’Italia sensibile alle istanze di tutti i Paesi che, a diverse latitudini del mondo, presentano non poche affinità ambientali con il nostro e guardano quindi all’Italia come partner naturale per la soluzione di problemi comuni. Si pensi, tra tutti, alla questione del controllo delle maree”. L’evento è stato promosso in concomitanza con il 60° Anniversario dell’adesione dell’Italia alle Nazioni Unite e la candidatura dell’Italia al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per il 2017-2018.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie