New York: nel 2018 aprirà un parco urbano sotterraneo di 4000 mq

E’ attiva sulla piattaforma di Kickstarter una campagna dell’associazione Lowline che l’obiettivo di raccogliere fondi al fine di realizzare nel sottosuolo di New York, il più grande parco urbano sotterraneo. Autore del progetto è il James Ramsey of Raad Studio che vuol trasformare una stazione della metropolitana abbandonata nel quartiere di Lower East Side di Manhattan in un parco urbano di ben 4000 mq.

Il primo step è riuscire a raccogliere entro il giorno 8 Luglio, 200.000 dollari per poter iniziare lo sviluppo tecnico di un sistema di collettori solari che facciano giungere nel sottosuolo la luce naturale necessaria alla crescita delle piante nel parco. In contemporanea nascerà un laboratorio scientifico aperto al pubblico. Come specificato nel progetto, un sistema di riflettori solari installato sui palazzi accanto alla ex stazione metro convoglierà la luce nei solar tube che, grazie ad un sistema di specchi, illumineranno il parco urbano di Manhattan. Come dichiarato dall’organizzazione: “Uno studio ha concluso che la Lowline non è semplicemente tecnicamente possibile, ma potrebbe anche migliorare notevolmente l’economia locale e l’hub di transito adiacente.”

Si parla del progetto dal 2011 e nel 2012 gli autori hanno esposto un modello in scala del sistema tecnico, mentre oggi si è concluso un incontro che fa ben sperare con la Metropolitan Transit Authority (MTA) graize al quale, se tutto andrà come sperano Ramsey e Daniel Barasch, sarà possibile aprire il parco nel 2018. Sonn intanto in fase di sviluppo sia il design definitivo che la scelta delle piante, ma gli autori del progetto hanno spiegato che con probabilità la scelta delle piante cadrà su quelle del sottobosco come edere, senape, muschi, funghi, radicchio e fragole.
Fonte Rinnovabili.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie