Primo trapianto di cranio e cuoio capelluto eseguito in Texas, è stato un successo

Eseguito in Texas, il primo trapianto di cranio e cuoio capelluto su un uomo malato di cancro con una grande ferita sulla testa causata da interventi e radiazioni. L’intervento condotto da più di una dozzina di specialisti e 40 infermieri dell’Anderson Cancer Center e del Houston Methodist hospital è stato un successo.

Il paziente si chiama Jim Boysen, uno sviluppatore di software di 55 anni, originario di Austin. A causa degli effetti della radioterapia, usata per combattere un tumore raro, un leiomiosarcoma, l’uomo e’ rimasto con una ferita aperta alla testa che non guariva. L’intervento e’ durato 15 ore e ha coinvolto una decina di chirurghi e un totale di 40 operatori sanitari. Per reperire il donatore adatto sono passati invece 18 mesi. Prima del trapianto di cranio e del cuoio capelluto, Boysen aveva subito nel 1992 un trapianto di rene e pancreas.

E’ stato il primo paziente a ricevere cranio e cuoio capelluto da un donatore umano e non tessuti ricreati da stampanti 3D. Boyes, colpito da varie malattie tra cui, diabete, sarcoma insufficienza renale – ha anche ricevuto anche un nuovo rene ed un nuovo pancreas. Ora sta bene e dovrebbe essere dimesso dall’ospedale a breve. L’uomo ha raccontato ai media Usa di essere “positivamente scioccato da come i medici sono riusciti a trovare un donatore con un colore della pelle e del cranio cosi’ simile alla mia. Avrò più capelli di quanti ne aveva a 20 anni”, ha scherzato.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie