Waterselfie Campaign: prevenire le malattie renali con un selfie

Waterselfie è la campagna lanciata con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore di Aned Onuls, l’Associazione Nazionale Emodializzati, Dialisi e Trapianto. Lo scopo è la prevenzione e la sensibilizzazione degli italiani nei confronti delle patologie renali. La patologia renale cronica colpisce circa sei milioni di italiani, di cui il 7,5% uomini e il 6,5% donne. Così val la pena di scattarsi un selfie mentre si beve un po’ d’acqua e pubblicarlo online: per ogni selfie saranno donati 50 centesimi.

Gli esperti della Società Italiana di Nefrologia affermano: “Molte patologie renali possono essere prevenute attraverso un corretto stile di vita e alcuni accorgimenti, come fare attenzione alla gestione del proprio peso e ridurre il consumo di sale. Una corretta idratazione è una delle prime regole da seguire per una prevenzione efficace, considerata anche l’importanza dell’acqua presente nel nostro organismo per il corretto funzionamento dei reni”. E proprio questo è stato il presupposto da cui è partita la collaborazione tra Società Italiana di Nefrologia, Aned e il Gruppo Sanpellegrino, sfociata nella Waterselfie Campaign, per divulgare importanza della prevenzione per la salute del rene.

Sono quindi gli utenti ad essere protagonisti della campagna e testimoni dell’iniziativa. Partecipare è facile, basta scattarsi un selfie mentre si beve acqua, per sottolineare l’importanza di questo gesto nella prevenzione delle malattie del rene. La foto deve poi essere caricata su uno dei siti www.sin-italy.org, www.aned-onlus.it e www.hydrationlab.it, dove è predisposta una galleria dedicata. Per ogni selfie postato Sanpellegrino donerà 0,50 euro, e il ricavato andrà a sostenere Aned che, nel 2015, realizzerà una guida educazionale con i principali accorgimenti per mantenere sani i nostri reni. “Una guida che permetterà di continuare a parlare di prevenzione per tutto l’anno nelle scuole e negli ospedali”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie