Animalisti semi-nudi e imbrattati di finto sangue contro la corsa dei tori a Pamplona

Un centinaio di Attivisti del movimento animalista spagnolo Peta, semi-nudi e imbrattati di finto sangue si dispongono a formare la sagoma di un toro nel corso di un evento organizzato dalle associazioni animaliste Peta e AnimaNaturalis nella piazza del municipio della città del nord della penisola iberica. La protesta è indirizzata verso la “crudele corsa dei tori” di San Firmino e chiede l’abolizione della corrida. La ‘fiesta’ di Pamplona comincerà il 7 luglio e durerà una settimana.

Ogni giorno gli 800 metri che portano dal centro città alla Plaza de Toros saranno teatro di uno degli eventi più discussi del pianeta, che aveva affascinato persino Ernest Hemingway. Particolarmente atteso, quest’anno, l’ultimo encierro del 14 luglio, visto che vedrà come protagonisti i temutissimi tori Miura.

Nel corso degli anni non sono mancate le vittime, incornati dai tori o calpestati dalla folla, tra il 1922 e il 2009 sono stati contati 15 morti. E l’edizione dell’anno scorso è stata caratterizzata da centinaia di feriti.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie