Celiachia: ne soffrono anche i bambini obesi

L’obesità infantile è un problema di notevole rilevanza sociale. Il fenomeno, colpisce anche i bambini obesi e in sovrappeso. E’ quanto emerge dai dati raccolti dll’università La Sapinza di Roma tra il 1998 e il 2003 e analizzati  da un gruppo di ricercatori coordinato dall’esperto di pediatria dell’ateneo romano Andrea Vania in uno studio pubblicato sul Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition.

“Lo studio ci ha permesso di comprendere che il morbo celiaco può associarsi anche in maniera diffusa nella popolazione pediatrica in sovrappeso – spiega la Raffaella Nenna, pediatra e principale autrice della ricerca – e che una dieta priva di glutine, contestualmente ad un follow-up nutrizionale adeguato, può favorire la riduzione della sintomatologia, unitamente alla normalizzazione del peso nell’arco del tempo come dimostrato ai successivi controlli clinici”.

“ Ad oggi, – spiegano i ricercatori – la malattia celiaca è stata descritta solo in casi sporadici di obesità”. In particolare, nel mondo occidentale la prevalenza della celiachia, alla cui base c’è una reazione immunitaria associata alla presenza del glutine contenuto in molti cereali e nei loro derivati  è pari a circa l’1%; secondo un preconcetto largamente diffuso il problema è tipico delle persone sottopeso. I dati raccolti alla Sapienza hanno però rilevato un’incidenza pari a circa l’1% anche fra i bambini in sovrappeso o obesi.

In seguito alla diagnosi, effettuata mediante l’analisi della presenza di anticorpi specifici nel sangue e dei danni all’intestino tenue tipici della malattia, i ragazzi sono stati invitati a seguire una dieta priva di glutine. In questo modo nei bambini che manifestavano i sintomi della celiachia i fastidi sono diminuiti, ma non solo. La dieta, equilibrata dal punto di vista nutrizionale, ha anche permesso di perdere un po’ di peso.

E’ importante infine che in ogni caso anche il bambino con celiachia, come tutti gli altri bambini, segua una dieta sana ed equilibrata ed abbia uno stile di vita attivo, perché vi sono anche celiaci, al contrario di quello che si pensa, obesi alla diagnosi o che diventano obesi durante la dieta senza glutine perché compensano l’assenza del glutine dalla dieta con uno smodato consumo di alimenti del commercio, privi sì di glutine, ma in molti casi troppo ricchi di grassi e calorie.

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie