Da oggi i farmaci da banco si comprano online: in tutta sicurezza

Da oggi 1 Luglio 2015 è possibile acquistare online con pochi semplici clicks i prodotti da banco in farmacie e parafarmacie autorizzate. Dagli sciroppi per la tosse ai lassativi, anche l’Italia ha recepito la direttiva europea che dà il via all’acquisto dei prodotti da automedicazione online. Niente più file o corse in farmacia all’ultimo momento: grazie a siti web di rivenditori autorizzati, l’acquisto potrà essere fatto comodamente da casa e in tutta sicurezza, poichè basterà controllare se sul sito è presente il logo voluto dalla Ue, cioè una croce bianca su fondo a righe verdi.

E grazie a questo marchio si potrà identificare come sicuro il prodotto e i cittadini riconosceranno dunque i negozi virtuali certificati ed evitare truffe. Quello che si vuole raggiungere è l’obiettivo di contrastare molti siti illegali che in 7 casi su 10 vendono farmaci contraffatti e potenzialmente pericolosi. Domenico Di Giorgio, responsabile dell’Ufficio qualità dei prodotti e contraffazione dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) dice: “Il commercio di farmaci falsificati potenzialmente tossici o anche solo inefficaci è una delle minacce più rilevanti per la sicurezza sanitaria globale. E i numeri ci dicono che solo lo 0,6% delle farmacie online è legale”.

Affinchè i consumatori siano ancor più tutelati, ad ogni stato dell’Ue sarà fornita la lista ufficiale dei rivenditori autorizzati dall’Agenzia europea dei medicinali. Come segnalato dall’Aifa, proprio recentemente in Italia è cresciuto il fenomeno dell’acquisto dei farmaci illegali. I sequestri realizzati nel 2014 sono di circa 30mila unità. Come dichiarato dall’Aifa, questi dati: “dimostrano in maniera evidente come il fenomeno del commercio illegale di farmaci sia in grande crescita anche nel nostro paese”. Un esempio eclatante è costituito dai farmaci per il trattamento delle disfunzioni erettili, che sono la tipologia di prodotto falsificato maggiormente. In ogni caso la vendita illegale comprende anche quelli appartenenti ad altre categorie, ad esempio quelli per la perdita di peso, medicinali per il trattamento di problematiche psichiatriche o del sistema nervoso.

IL costo dei prodotti online sarà più o meno simile a quello di acquisto in loco, in farmacia o parafarmacia, infatti il prezzo potrà variare esattamente come avviene nei negozi ‘reali’. Al costo della confezione andranno solo aggiunti pochi euro per le spese di spedizione. E’ certo che poter acquistare online i farmaci da automedicazione in tutta sicurezza costituisce una vera e propria novità rivoluzionaria per il mercato farmaceutico, se si considera, come riferisce Assosalute che nel 2014 in Italia sono stati venduti 305 milioni di prodotti da banco, con un giro d’affari di 2,4 miliardi di euro. Al primo posto i prodotti per le malattie respiratorie, pillole contro la febbre o sciroppi contro la tosse, al secondo quelli per i problemi dello stomaco, mentre al terzo gli analgesici.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie